MANTOVA – WAINER MAZZA CANTA L’INNO DI MANTOVA CAPITALE

Wainer Mazza 1.JPG

Di Paolo Biondo

“Mantova capitale italiana della cultura” un riconoscimento che merita ben oltre i progetti allestiti sin qua. Molti, infatti, sono gli incontri, i convegni, gli spettacoli, le mostre, le rassegne ……. e chi più ha più ne metta, che sono proposti di settimana in settimana nel capoluogo virgiliano.

Tutti questi momenti trovano ampi consensi a conferma di come gli esperti, gli appassionati e i cultori che operano in questa città siano in grado di valorizzare i vari aspetti più significativi del vivere quotidiano di una comunità.

Ognuno di questi momenti raffigura, però, un tassello del mosaico molto più ampio chiamato appunto “Mantova capitale italiana della Cultura”.

Parlando di cultura, allora, anche la musica intende rivestire un ruolo di primo piano.

Wainer Mazza e Sisto Palombella

A tale proposito nel mondo delle sette note locale c’è chi come Wainer Mazza, il cantastorie mantovano conosciuto lungo tutto lo Stivale, ha deciso di mettersi in gioco, e per lui non è di certo una novità visto che lo scorso anno ha scritto l’inno dell’Expo.

L’artista di Motteggiana, infatti, ha scritto un brano, un inno, dedicato ovviamente all’evento che pone Mantova al centro dell’attenzione di tutto il Paese. Il suo intento è quello di raccontare in pochi minuti agli italiani ed anche al turista che arriva da altre nazioni quelle che sono le tante sonorità tipiche di questa terra, sonorità che sanno entusiasmare, che sanno coinvolgere.

“Mantova Capitale” è il titolo della canzone che, tra le altre, cose è il motivo trainante del nuovo cd e vuole essere una sorta di dialogo tra la Città dei tre laghi e il visitatore. Un dialogo in cui l’una spiega all’altro e viceversa perché tra i due possa nascere un feeling.

Wainer Mazza con il fotografo Gianni Bellesia

Un feeling immediato che porterà il visitatore a sentirsi dopo poco tempo mantovano a pieno titolo.

Con questa canzone Wainer Mazza vuole anche ribadire l’amore incondizionato che prova da sempre nei confronti della “sua” Mantova. Un amore che si è tradotto in questo caso nella raccolta di quelle che si possono considerare a livello musicale le perle del secolo scorso.

Il cd, infatti, raccoglie i brani in lingua e in dialetto che hanno fatto storia, canzoni eseguite da interpreti che hanno raggiunto popolarità anche a livello nazionale.

Wainer Mazza con alcuni poetri del Cenacolo Dialettale Al Fogoler

Un omaggio quindi a Mantova e a chi l’ha sempre raccontata con il cuore e con le emozioni attraverso il pentagramma; una città in cui la cultura, pure quella con la C maiuscola, passa anche attraverso il costante impegno di personaggi come Wainer Mazza che dedicano il loro tempo a tenere aperto il “forziere dei tesori” della tradizione popolare.

Un forziere che anche le nuove generazioni debbono conoscere a fondo perché possano comprendere come le proprie radici si possano apprezzare anche in un contesto e in un momento in cui i confini sono praticamente spariti.

La contaminazione delle culture fa cresce il singolo nel medesimo modo in cui lo fa la salvaguardia delle proprie tradizioni.

A questo punto non rimane che passare dalle parole ai fatti e di conseguenza ascoltare “Mantova Capitale” e il resto del cd.

Vainer Mazza - Mantova Capitale.jpg

 “Mantova capitale” (di  WAINER MAZZA, marzo 2016 – parole e musica)

Adesso Mantova è capitale

ed è un onore universale

un anno intero daremo al mondo

le sue beltà.

Ciao viandante oppur turista

ti sono amica a prima vista

quello che vedi è tutto vero

e puoi sognar.

Ti offro acqua, pianure verdi

ville cortili e monumenti

lucidi inganni di grandi artisti

solo per te.

Mantova dammi una cameretta

  anche leggera una sol carezza

  sempre di te a tutti parlerò.

  Mantova voglio condurti sposa

  sei dolce e fresca come rosa

  con me con me, con me ti  

  ti porterò.

Dopo la nebbia arriva il sole

  ecco il profilo che sempre fa  

  incantar

  Bella di giorno, stanca di notte

  smorza i pensieri e tutti fa

  sognar.

Mantova capitale, Mantova capitale.

Ti troverai come a casa tua

è una città fatta su misura

non stancherò quelle tue ginocchia

hai tutto qui.

E quei Gonzaga ci han lasciato

castelli e regge da mozzafiato

e poi quel vivere da signori

che ci prendiam.

Per i sapori della cucina

la nostra scelta è genuina

principi e popolo a condividere

tante bontà.

Mantova bella addormentata

  sarò il tuo principe in cavalcata

  e un bacio mio ti ringrazierà.

  Mantova cara e capitale

  della tua Italia , del bel stivale

  è fortunato chi sta vicino a te.

Dopo la nebbia arriva il sole

  ecco il profilo che sempre fa

  incantar.

  Bella di giorno, stanca di notte

  smorza i pensieri e tutti fa

  sognar.

Mantova capitale, Mantova capitale.

 

 

 

Annunci

Rispondi