MANTOVA – IL MINCIO, I LAGHI, FLORA E FAUNA NELLE LOGGE DELLE PESCHERIE

NATURA IN CITTA - FOTO DI stefano_perani_skyline.jpg

Paesaggi d’acqua, tramonti, fiori di loto e aironi, nel cuore del centro storico di Mantova, per offrire scorci di natura a chi è in città e, tra un museo e l’altro, rischia di non poter conoscere lo straordinario contesto ambientale che la arricchisce. E’ “Natura in città”, un allestimento fotografico nelle Logge delle Pescherie, con il quale 40 fotografi interpretano la vocazione naturalistica della Mantova Capitale Italiana della Cultura 2016, in un evento gratuito promosso da Parco del Mincio e comune di Mantova che si inaugura venerdì 29 luglio alle ore 17.

INVITO.jpg

Si tratta di un allestimento fotografico in open air, al di sotto delle campate dei due tratti di portico “firmati“ Giulio Romano e che sovrastano il Rio, la via d’acqua che attraversa la città. Gli scatti fotografici – una collettiva di autori diversi, 56 immagini in tutto – sono proposti in grande formato e sono stati realizzati durante due contest fotografici promossi dal Parco del Mincio nelle scorse settimane: “Mantova clic e pennello” dedicato allo skyline della città rinascimentale che si specchia nelle acque dei laghi Inferiore e di Mezzo, e “Riflessi di loto” in omaggio al sorprendente angolo d’Oriente che ogni estate sboccia sul lago Superiore.

_STE2509 NATURA PARCO DEL MINCIO FIORE DI LOTO 04-07-14 B.jpg

I tre laghi formati dal Mincio sono dunque stati il set fotografico sul quale gli appassionati – professionisti o hobbisti – hanno lavorato e che l’evento “Natura in città” traghetta nel cuore del centro storico, per fare in modo che chi arriva in città per fare shopping o per visitare musei, possa vedere la multiforme bellezza di Mantova. La collettiva fotografica resterà allestita fino al 30 settembre.

All’inaugurazione sono inviati anche i 40 autori che sono stati selezionati da un gruppo di lavoro formato da Parco del Mincio, Comune di Mantova e due esperti. Le immagini scelte offrono una composizione di immagini diverse per inquadrature, sfumature cromatiche, soggetti ritratti in modo da offrire un assaggio degli innumerevoli “punti di vista” con i quali si può guardare a Mantova e alla sua area protetta.

Mantova e i laghi formati da Mincio sono un tutt’uno e la location scelta – uno dei punti che si affacciano sul corso d’acqua del Rio – vuole sottolineare questa simbiosi che costituisce uno dei punti di forza sia del sito Unesco che del riconoscimento a Capitale Italiana della Cultura.

Rispondi