CASTIGLIONE d/STIVIERE – IL DUO PAOLO GHIDONI e MARCO TEZZA in CONCERTO a PALAZZO BONDONI PASTORIO

stagione-concerti

13872551_532726436918583_34254372_nSabato 25 marzo, nel Salone aureo affrescato del Seicento di Palazzo Bondoni Pastorio di Castiglione delle Stiviere (Via Marconi 34), secondo appuntamento con STAGIONE MUSICALE 2017, iniziata il 25 febbraio con grande successo dal duo Fulvio Luciani e Massimiliano Motterle . Il calendario si articolerà in cinque concerti cameristici pensati per portare a Castiglione delle Stiviere musicisti tra i più accreditati sulla scena nazionale.

Sabato 25 marzo alle 20,00 saliranno sul palco il violinista Paolo Ghidoni e il pianista Marco Tezza, che interpreteranno

Johannes Brahms (1833-1897)

Sonata n. 1 in sol maggiore op. 78

Sonata n. 2 in la maggiore op. 100

Sonata n. 3 in re minore op. 108

Paolo Ghidoni

PAOLO GHIDONI. Nato a Mantova nel 1964, si diploma a 17 anni con il massimo dei voti presso il Conservatorio della sua città sotto la guida del M°Ferruccio Sangiorgi. Ha partecipato per tre anni ai corsi di qualificazione pro¬fessionale per orchestra presso la Scuola di Musica di Fiesole, si è perfezionato in violino presso l’Ac­cademia Chigiana con Franco Gulli, ottenendo più volte il diploma di merito, e in musica da camera con il Trio di Trieste sia a Fiesole che all’Accademia Chigiana di Siena. Vince numerosi premi, tra cui il premio “Vittorio Gui” a Firenze nel 1983 con il “Trio Matisse” con cui per più di venticinque anni ha svolto attività concer­tistica in tutto il mondo. Sempre nel 1983 ha vinto i concorsi per violino e musica da camera di Stresa e di Cesena; ha vinto il secondo premio al concorso internazionale Michelangelo Abbado a Sondrio.

È stato per quindici anni primo violino solista e concertatore dei “Virtuosi Italiani”, ha collaborato come sparring partner, come solista e in formazioni cameristiche con artisti del calibro di Dino Sciolla, Mario Brunello, Enrico Dindo, Giuliano Carmignola, Franco Maggio Or­mezzoschi, Bruno Canino, Franco Petracchi, Hermann Baumann, Ifor James, Danilo Rossi.

È primo violino e leader del “Quartetto dell’Accademia virgiliana” di Mantova; collabora come prima parte e solista con varie realtà importanti tra cui l’Orchestra del Tiroler Festpiele Erl diretta dal M° Gustav Kuhn. Ha al suo attivo più di 1500 concerti e tournée in tutto il mondo (Europa, Americhe, Australia, Oriente). Ha inciso per Bongiovanni, Hermitage e per la rivista “Amadeus”. Ha intrapreso la registrazione integrale dei concerti per violino di A. Rolla per Dynamic. Ha inciso, inoltre, per Brillant Classic e recentemente è uscito su etichetta One Classical l’integrale delle Sonate e Partite di J.S.Bach. E’ in uscita, sempre con One Classical, l’integrale delle Sonate di E. Ysaye. Negli ultimi anni si sta dedicando con molto interesse alla riscoperta di compositori italiani poco conosciuti, incidendo com­posizioni inedite.

Suona un prezioso strumento con etichetta “Santa Giuliana” e un arco “Sartori”, questi ultimi appartenuti al grande violinista Franco Claudio Ferrari, gentilmente concessi dal Conservatorio L. Campiani di Mantova. Suona inoltre un violino costruito nel 1945 da Gaetano Gadda . E’ Docente di Musica da Camera al Conservatorio di Mantova.

marco tezza.jpg

MARCO TEZZA. Forte della migliore preparazione accademica (massimo dei voti, lode e menzione d’onore in Italia, Acca­demia Pianistica di Imola e “Diplome Superieur d’Execution” in pianoforte all’Ecole Normale “A. Cortot” di Parigi) e premiato presso i più importanti concorsi pianistici (Washington, Pretoria, Busoni, Viotti, ecc…) Marco Tezza affronta un’intensa attività concertistica che lo porta a suonare in alcune delle più prestigiose sale da concerto del mondo e a collaborare con musicisti quali Ashkenazy, Ughi, Brunello, Carmignola, Hogwood….

Dopo aver terminato anche gli studi violinistici e di direzione d’orchestra si impegna in una nuova carriera che lo vede a capo di formazioni di assoluto rilievo in Europa, Asia, America, spesso nel duplice ruolo di direttore e solista.

Come direttore Tezza ha proposto un repertorio vastissimo, dal barocco al contemporaneo passando per la lirica (Boheme, Vascello Fantasma, Maria de Buenos Aires …), prestando particolare attenzione alla musica di Astor Piazzolla e a quella attuale. E’ conosciuto dal pubblico e dalla critica come un interprete dalla forte personalità instancabile nello scavo della partitura volto a ricercare nuove chiavi di lettura sempre sorrette da nuove logiche espressive. Invitato personalmente all’Université de S.Esprit di Beirut (presso la quale gli è affidata anche una cattedra di “Professeur invité”), al Conservatorio e alla NBU di Sofia, al Victorian College of the Arts di Melbourne, alla University of Waikato (Nuova Zelanda), alla University of South Florida, Kansas State University, Pittsburg State University, University of Kentucky, Emporia State University, Southern Oregon University, all’UNEAC de L’Avana, Università di São Paulo, Jazeps Vitols Latvian Academy di Riga e all’Estonian Academy of Music vi tiene Master Classes e una serie di concerti trasmessi in diretta radiotelevisiva.

È direttore principale ed artistico della Stravinskij Chamber Orchestra e dirige stagioni concertistiche e festivals musicali in Europa e in Sud America. Ha inciso per Velut Luna, AS, Balkanton, Klingsor e On Classical. È spesso invitato a far parte delle giurie di concorsi internazionali. E’ inoltre membro d’onore dell’Accademia Veneta di Arti e Scienze e titolare di una cattedra di pianoforte presso il Conservatorio Pedrollo di Vicenza.

Come da tradizione, la direzione artistica è affidata al  Luigi Attademo.

La rassegna è co-organizzata da Fondazione Bondoni Pastorio e Associazione Orchestra da Camera di Mantova e realizza con il sostegno del Comune di Castiglione delle Stiviere, Fondazione della Comunità Mantovana, Terre Alto Mantovano e Fondazione Cariplo.

Prima del concerto, per chi fosse interessato, i padroni di casa, professori Giulio Bosi e Silvana Greco accompagneranno gli ospiti  a  visitare la Casa Museo di Palazzo Bondoni Pastorio dove tra i molti personaggi illustri visse anche Henry Dunant (1828-1910), fondatore della Croce Rossa Internazionale (dalle 19:30 alle 20:00) – mentre dopo il concerto verrà offerto un brindisi con i musicisti nella Sala del Camino.

I biglietti per assistere ai concerti hanno costi diversificati per i vari settori di posti (25 euro prime file – 15 euro file intermedie – 10 euro ridotto riservato a studenti, Amici dell’Orchestra da Camera di Mantova e gruppi di minino 10  persone).

Prevendite: Orchestra da Camera di Mantova Piazza Sordello 12 –  Mantova dal lunedì al venerdì ore 10- 13 e 15-18

Prenotazioni telefoniche ed email: 0376 360476, 347 4628124 • biglietteria@ocmantova.com Acquisto online: www.vivaticket.it

info@fondazione-bondonipastorio.eu

(G.B.)

Annunci

Rispondi