GAZOLDO D/ IPPOLITI – CONOSCERE I LINGUAGGI DELL’ARTE CON IL PROFESSOR ROBERTO PEDRAZZOLI

IMPRESSIONISMO.jpg

GIOVEDI 4 MAGGIO alle 20.45  per la rassegna I giovedì di maggio per l’arte moderna:«I LINGUAGGI DELL’ARTE – parliamo di cose che spesso non si dicono sull’arte moderna e contemporanea» a cura del prof. Roberto PEDRAZZOLI
1° incontro: “Il linguaggio della luce: scienza ed arte del colore. Il gesto pittorico dall’Impressionismo all’Arte Astratta”
A partire dalla seconda metà dell’800 l’arte assume forme e valori espressivi nuovi che determinano il progressivo raffreddamento della partecipazione dei cittadini. Sulla spinta delle nuove teorie scientifiche e dei mutamenti sociali, l’arte concentra la propria indagine su sé stessa in una incessante ricerca di nuovi alfabeti e di nuove soluzioni formali, che determinano sorpresa e disorientamento in gran parte dei non addetti ai lavori. Ancora oggi, pur di fronte ad una crescente presenza di persone a mostre e musei, il rapporto con le nuove espressioni artistiche è spesso condizionato da diffidenza e incomprensione. Di fronte alla difficoltà di entrare in sintonia con il prodotto artistico, molti fanno appello al proprio gusto personale: < Non capisco ma mi piace; oppure non capisco e non mi piace >. Si tratta pur sempre di una rinuncia che val la pena di superare. Troppo spesso si parla dell’arte con il linguaggio fumoso degli specialisti e sono troppo rare le occasioni che aiutano a scoprire le motivazioni culturali e grammaticali dei linguaggi dell’arte. Questi incontri, che vi proponiamo, più che “lezioni” di Storia dell’Arte, possono essere intesi come esperienze di avvicinamento al “mestiere” dell’arte.

Le comunicazioni si avvalgono di un pertinente corredo di immagini e di esempi particolarmente efficaci per la comprensione delle problematiche esposte: problematiche che appartengono certo alla storia dell’arte, ma anche per tanti aspetti alle esperienze di vita quotidiana.

vassily_kandinsky_1921_segment_bleu.jpg

Il ciclo di incontri gode del patrocinio delle Cantine Bertagna di Bande di Cavriana, che – tramite Claudio Pedrollo – proporranno la degustazione di quattro propri eccellenti vini; il primo incontro di giovedì è di scena il Lugana doc.

I PROSSIMI INCONTRI:
GIOVEDÌ 11 MAGGIO: “Nuovi percorsi della scrittura. La poesia tra parole e immagini, dalla Rivoluzione Futurista alla Poesia Visiva” Il vino eccellente proposto dalla cantina di Gianfranco Bertagna e presentato da Claudio Pedrollo sarà il Monte Volpe bianco chardonnay

GIOVEDÌ 18 MAGGIO: “Teorie della visione: guardare con gli occhi, vedere con il cervello. Percorsi mentali e codici visivi nella lettura delle immagini” Il vino eccellente proposto dalle Cantine Bertagna e presentato da Claudio Pedrollo sarà il Monte Volpe rosso (merlot-cabernet-corvina) con un abbinamento di assaggi assai particolare

GIOVEDÌ 25 MAGGIO: “L’arte del ‘900 a Mantova: artisti e vicinanze artistiche con la cultura nazionale ed internazionale” Il vino eccellente di stasera proposto dalle Cantine Bertagna e presentato da Claudio Pedrollo sarà il Monte Volpe Brut spumante Brut metodo classico
La partecipazione è libera e gratuita.

Annunci

Rispondi