GAZOLDO D/IPPOLITI – Roberto Pedrazzoli presenta il libro “Arte e critica d’arte a Mantova”

Roberto Pedrazzoli ha affidato ad una pubblicazione curata dalle “Edizioni Tre Lune” un’antologia di scritti critici di studiosi e poeti che, in oltre cinquant’anni, hanno raccontato la sua ricerca artistica. Il volume verrà presentato domenica 9 giugno alle 17.00 all’Associazione Postumia di Gazoldo degli Ippoliti, nella sede di Rocca Palatina Palazzo Pacchelli Bosoni di via Marco 123. A dialogare con l’autore, l’editore Luciano Parenti che verranno introdotti dal direttore artistico Nanni Rossi. Letture e perfomances di Nicola De Buono.

L’autorevolezza degli autori dei testi pubblicati conferisce a questo libro un respiro che va oltre i confini di una storia individuale, per richiamare vicende e protagonisti che riguardano a tutto tondo l’arte e la cultura del secondo novecento mantovano, e non solo: da Francesco Bartoli a Gino Baratta, da Umberto Artioli ad Alberto Cappi, a Claudio Cerritelli ed altri ancora. Continua a leggere

GAZOLDO D/IPPOLITI – Gemellaggio virtuale della SOCIETÀ STORICA VIADANESE con l’ASSOCIAZIONE POSTUMIA

storie di animali e di iconografie lontaneDomenica 26 maggio alle 17.00 a Gazoldo degli Ippoliti si terrà il gemellaggio virtuale tra la SOCIETÀ STORICA VIADANESE e l’ASSOCIAZIONE POSTUMIA nonché la presentazione del volume Storie di animali e di iconografie lontane: studi e scoperte sulle tavolette da soffitto e sui soffitti dipinti medievali in Italia e in Europa, da Viadana a San Martino Gusnago, sino alle terre ed ai castelli renani ed alle grandi cattedrali gotiche.

Intervengono Giorgio MILANESI (Università di Parma) e Roberta AGLIO (Biblioteca del Seminario Vescovile di Cremona). Introduce Giuseppe FLISI, presidente emerito della Società Storica Viadanese.

EUROCORDE GUITAR QUARTET.jpg

Al termine concerto dell’EUROCORDE GUITAR QUARTET composto da Eros Roselli – Francesco Bonfà – Gian Luigi Mutti– Federico Goffi.

Verranno eseguite musiche di J.S. Bach, L. Boccherini e D. Scarlatti

GAZOLDO D/IPPOLITI – “MANTOVA CITTÀ EUROPEA DELLO SPORT 2019”: MATTEO BURSI E ADALBERTO SCEMMA PROTAGONISTI ALLA POSTUMIA

Nell’ambito di “MANTOVA CITTÀ EUROPEA DELLO SPORT 2019”, appuntamento alla Postumia di Gazoldo degli Ippoliti (piazzetta Postumia 2) alle ore 21.00 con il giornalista Matteo BURSI dialoga con il suo collega Adalberto SCEMMA e con l’editore Nicola SOMETTI sul tema del suo ultimo libro Lo sport è una cosa seria (Ed. Sometti).

Un viaggio alla ricerca di un senso profondo dello sport nella società contemporanea: dal prezzo che le periferie sportive pagano alla globalizzazione sino ai luminosi germogli del riscatto. Mondi apparentemente opposti: dai brand della corruzione e delle peggiori infamie, materiali e morali, alle aperture sulle migrazioni e sulle integrazioni, sui modelli virtuosi di un mondo che ti insegna anche a saperti rialzare grazie ai valori universali insiti nella pratica sportiva.

Bursi sarà domenica 26 maggio alle 17.00 anche al Centro Sportivo di Guidizzolo (MN) durante la Festa dello Sport. Continua a leggere

GAZOLDO D/IPPOLITI – SANDRA MANZELLA PRESENTA “GERUSALEMME, VIAGGIO AL CENTRO DEL MONDO”

GERUSALEMME, VIAGGIO AL CENTRO DEL MONDOAll’Associazione Postumia di Gazoldo degli Ippoliti, domenica 12 maggio alle ore 17.00 Sandra Manzella presenterà il libro GERUSALEMME viaggio al centro del mondo – edizioni Unicopli,  con prefazione di Roberto Brunelli che, durante l’incontro, dialogherà con l’autrice.

Si tratta di un reportage assai pregevole, che pone particolare attenzione alla complessità storica e sociale della città e delle persone che lì vivono. Le coordinate culturali e l’approccio diretto con persone e cose permettono di capire in modo originale lo spirito della Città Vecchia, i confini invisibili dei suoi quartieri e le complesse problematiche di una convivenza sempre sul filo del rasoio. Interessanti ed originali gli accenni alle nuove scoperte archeologiche, che tendono a “riscrivere” le storie delle città palestinesi e dei loro protagonisti. Continua a leggere

GAZOLDO D/IPPOLITI – ALLA POSTUMIA UN POMERIGGIO TRA POLITICA, STORIA E CULTURA

postumia 1

Domenica 5 Maggio ore 15.00 il CENTRO STUDI DI FORMAZIONE POLITICA sen. GINO SCEVAROLLI promuove, negli spazi aulici di Rocca Palatina di Palazzo Pacchelli Bosoni di Gazoldo degli Ippoliti (via Marconi 123), sede dell’Associazione Postumia, una straordinaria APPENDICE AL 1° MAGGIO, sul tema: Passato, presente e futuro di un ideale “ERAVAMO SOCIALISTI…esempi, ricordi e considerazioni sulla nostra storia”

Introduzione di Eugenio CAMERLENGHI che traccerà anche un ricordo politico di FELICE BARBANO e di GIANNI BOSIO;
– Paolo SENSINI, commemorando il politologo gazoldese BRUNO RIZZI, riprenderà il tema fondante del grande convegno a lui dedicato e tenutosi in Villa Ippoliti nel 1979, quarant’anni fa: “ Quale società, quale socialismo”;

Continua a leggere

GAZOLDO D/IPPOLITI – ARTE, RELIGIONE e MUSICA SI INCONTRANO ALLA POSTUMIA

Domenica 28 APRILE alle ore 17.00 presentazione del libro di monsignor ROBERTO BRUNELLI “SANTI A MANTOVA” (Tre Lune Ediz.) presso l’associazione Postuma di Gazoldo degli Ippoliti nella sede di Rocca Palatina – Palazzo Pacchelli Bosoni (via Marconi 123). Con l’autore dialoga l’editore LUCIANO PARENTI.

Con quelli ufficialmente riconosciuti dalla Chiesa, il sentire comune considera santi tanti altri uomini e donne di vita esemplare. I venti secoli di cristianesimo a Mantova ne hanno conosciuto un largo numero: questo libro si occupa di loro.
Continua a leggere

GAZOLDO D/ IPPOLITI: Ospiti della Postumia: il pittore FABIO FILIPPINI, IL DESIDERIO Ensemble Madrigalistico e la scrittrice ADRIANA ASSINI

FILIPPINI.jpgIl 25 aprile Festa della Liberazione, l’Associazione Postumia nella sede di Rocca Palatina – Palazzo Pacchelli Bosoni sito in via Marconi 123 inaugura la mostra La montagna e il mito di Prometeo del pittore FABIO FILIPPINI curata da Edoardo Bassoli.

“ … Rocce e vette che assumono forme tali da renderle al pari di esseri viventi, contenitori dell’animo: nell’abbraccio della natura, vissuta e descritta, l’artista sa trovare quella libertà che spesso nel nostro quotidiano viene tragicamente negata” (Franco Bulfarini, 2007)

FABIO FILIPPINI nasce a Torricella di Motteggiana il 12 settembre del 1949. Frequenta l’Istituto Arti e Mestieri di Suzzara e si avvicina alla pittura negli anni Settanta. I primi lavori artistici lo vedono interprete di vedute del “suo” fiume, il Po. Continua a leggere

GAZOLDO D/IPPOLITI – I gemellaggi virtuali di POSTUMIA con la FONDAZIONE DON PRIMO MAZZOLARI

don BRUNO BIGNAMI.jpgDOMENICA 14 APRILE ORE 17.00 appuntamento a Rocca Palatina-Palazzo Pacchelli Bosoni  di Gazoldo degli Ippoliti con I gemellaggi virtuali di POSTUMIA e la FONDAZIONE DON PRIMO MAZZOLARI DI BOZZOLO, conferenza di don BRUNO BIGNAMI presidente della Fondazione don Primo Mazzolari di Bozzolo.

Don Primo Mazzolari – dall’interventismo a “Tu non uccidere”

don primo mazzlari.jpg

La pace è un bene universale, indivisibile dono e guadagno degli uomini di buona
volontà. La pace non si impone (“non ve la do come la dà il mondo”): la pace si offre
(“lascio a voi la pace”). Essa è il primo frutto di quel comandamento sempre “nuovo”
che la germina e la custodisce. “Vi do un nuovo comandamento: amatevi l’un l’altro” .
La pace non sarà mai sicura e tranquilla fino a quando i poveri, per fare un passo
avanti in difesa del loro pane e della loro dignità, saranno lasciati nella diabolica
tentazione di dover rigare di sangue la loro strada. Senza giustizia non c’è pace “opus
iustitiae, pax” –  don PRIMO MAZZOLARI (1890-1959) da Tu non uccidere

truffelli e benatti.jpg

A SEGUIRE CONCERTO PER FLAUTO E PIANOFORTE

LUCA TRUFFELLI, flauto
CARLO BENATTI, piano

Musiche di Morlacchi, Popp, Doppler, Rutter e Castelli

Luca Truffeli - flauto3

LUCA TRUFFELLI Nato a Mantova, si è diplomato in flauto traverso presso il Conservatorio Lucio Campiani di Mantova sotto la guida della Prof.ssa Anna Mancini. In seguito ha frequentato i Corsi di Alto Perfezionamento Musicale, tenuti all’Accademia Chigiana di Siena dal M° Severino Gazzelloni, ed all’Accademia F.Liszt di Budapest, specializzandosi nella letteratura flautistica dell’Ottocento e del Novecento. Svolge intensa attività concertistica sia in Italia che all’estero collaborando spesso, in veste di solista, con varie orchestre. È stato invitato a suonare prime esecuzioni assolute al Festival Mercadante di Altamura, al Premio V.Bucchi e L.Tempesta di Roma in Campidoglio ed al Palazzo del Quirinale alla presenza del Capo dello Stato. Ha effettuato incisioni discografiche eseguendo autori come S.Mercadante, H.Hertz, A.Glazunov, T.Fortman, per le case Jupiter, Bongiovanni, Pentaphon, Phoenix, alcune delle
quali in prima registrazione mondiale. Il suo costante impegno ha dato vita a diversi gruppi cameristici stabili tra i quali; Arabesque Ensemble, compagine cameristica ad organico variabile con la quale collabora stabilmente dal 1993, il Wonders Trio con la soprano Wonsory e il pianista Carlo Benatti, il MantoQuartettPianoTrio con flauto, clarinetto, fagotto e pianoforte, svolgendo un repertorio che spazia dalla musica classica
all’operetta, dalla musica da film alle canzoni d’autore. Ricopre il ruolo di primo, secondo flauto e ottavino in diverse orchestre da camera e sinfoniche svolgendo repertori lirici e sinfonici. Ha tenuto corsi di perfezionamento in flauto e musica cameristica a Pustumia (Slovenia), Palmi, Como, Mantova, Pretoro (Ch), Ossiach (Austria).

Vincitore del Concorso ministeriale per esami e titoli, ha prestato servizio presso i
Conservatori di Cagliari e Reggio Calabria, attualmente è titolare della cattedra di Flauto presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Como.

Carlo Benatti copia

CARLO BENATTI nato a Mantova, si è diplomato a pieni voti presso il Conservatorio di Musica Lucio Campiani della stessa città in Pianoforte, Organo, Canto Gregoriano e Composizione Organistica, Musica Corale e Direzione di Coro, Musica Vocale da Camera per il repertorio liederistico al pianoforte. Si è perfezionato alla scuola Diocesana di Brescia, all’Accademia Ambrosiana di Musica da Camera di Milano, all’Accademia Chigiana di Siena, alla Scuola Hugo Wolf di Acquasparta, a Monaco di Baviera, a Monza. Ha tenuto concerti, in particolare in qualità di organista ma anche nella veste di pianista, direttore di coro e componente d’orchestra, in Italia, Francia, Germania, Lettonia, Spagna, Austria, Croazia, USA e Russia. e svolge tutt’oggi intensa attività concertistica. Ha al suo attivo alcune pubblicazioni edite dalle note case editrici musicali Bardon Enterprises, Carrara ed Eridania. Ha realizzato diverse incisioni discografiche, alcune delle quali in prima registrazione mondiale, in qualità di organista e pianista, per le note case Bongiovanni di Bologna, La Bottega Discantica di Milano e Rainbow. Si occupa della valorizzazione del patrimonio musicale mantovano ed è direttore artistico della rassegna “Organi Storici Mantovani” e collaboratore nella
rassegna “Ottobre Organisco” di Mantova. È vicepresidente dell’Associazione Culturale Amici del Conservatorio Lucio Campiani di Mantova.

Attualmente è titolare, come pianista accompagnatore nelle classi di canto e pratica dell’accompagnamento, presso il Conservatorio “E. Dall’Abaco “di Verona.

GAZOLDO D/IPPOLITI – APRE LA PRIMA RASSEGNA de L’OFFICINA DI CERAMICA DI PIAZZETTA POSTUMIA

ceramica.jpgL’OFFICINA DI CERAMICA DI PIAZZETTA POSTUMIA presenta la prima rassegna dei propri lavori artistici sul tema La ceramica mantovana tra Trecento e Seicento nel contesto rinascimentale gonzaghesco e del feudo degli Ippoliti. 

La nostra Officina di Ceramica mette le ali: è una soddisfazione, perché viene da una lunga ultra decennale incubazione. Dichiara Nanni Rossi, direttore artistico dell’Associazione Postumia di Gazoldo degli Ippoliti – Mette le ali (si tratta del 1° incontro) anche l’idea di “riabilitare” la politica, restituendole quegli aspetti di riflessione e di approfondimento che l’oggi sembra aver dimenticato. Se vuoi, anche con qualche nostalgia e qualche malizia.
Iniziamo soft, ma sarà un crescendo rossiniano!”

Continua a leggere

GAZOLDO D/IPPOLITI – PATRIE INTERIORI di ANA DANCA ARRIVA ALLA POSTUMIA

Patrie interiori  di ANA DANCA (Gilgamesh Edizioni), verrà presentato alla Postumia di Gazoldo degli Ippoliti nella sede di Rocca Palatina-Palazzo Pacchelli Bosoni (via Marconi 123). domenica 7 aprile alle ore 17.00. a dialogare con l’autrice, l’editore DARIO BELLINI.

patrie interiori

È un romanzo potente, ancestrale che si apre con la forza della natura, l’entrata nel bosco, e prosegue alla riscoperta di un mondo fanciullo pieno di rabbia, dolore e bellezza. Volendo usare una metafora per esprimerne la portata, diremmo che si avverte la presenza del padre Zeus e della figlia Atena, nata dalla testa del padre stesso che la inghiotte prima che nasca. E qui la parte di Atena, che nella mitologia greca difende gli eroi che compiono il bene e parteggia per le donne, la fa la protagonista del romanzo, una madre e una creatura generosa che viaggia come Ulisse per ritrovare appunto la sua “patria interiore”. Continua a leggere