ESTATE ALLE BERTONE 2017 – “Hymne à la nuit”: concerto serale del Coro Livia d’Arco diretto dal M° Roberto Fabiano

Coro Livia d’Arco.jpg

Secondo appuntamento in musica nella suggestiva cornice del bosco dei mille alberi (Parco delle Bertone di Goito), in occasione della rassegna Estate alle Bertone: sabato 17 giugno il coro polifonico Livia D’Arco sarà protagonista di “Hymne à la nuit”, concerto ispirato alla notte intesa come rifugio dei poeti e degli amanti (ore 21). Il programma è un delicato ma intenso intreccio di miniature musicali, con arie di Marenzio (Ad una fresca riva, Occhi dolci e soavi),

Festa (Madonna, io v’amo e taccio), Rameau (Hymne à la nuit), Mozart (De, vieni non tardar  da “Le nozze di Figaro”, Ecco quel fiero istante, Luci care, luci belle, Più non si trovano), Schubert (Serenata), Fauré (Clair de lune), Berg   (Die Nachtigall) e Bernstein (One hand, one heart e Tonight da “West side story”).

Ai brani musicali saranno alternate letture di brani letterari e poetici. Gli elementi del coro Polifonico “Livia d’Arco” saranno diretti dal M° Roberto Fabiano, con la partecipazione di Antonella Antonioli, soprano , Alfredo Scalari, al pianoforte, e Fiorenza Tellini, voce recitante. Ingresso serale al Parco Bertone: € 4.00

Realizzata dal Parco del Mincio in collaborazione con l’associazione Amici di Palazzo Te, la rassegna “Estate alle Bertone” proseguirà giovedì 22 e 29 giugno con i concerti “Unplugged covers” del duo Maselli e Ferrarini, con Guido Maselli (voce e percussioni) e Alberto Ferrarini (chitarra e altri strumenti).

Il programma completo è consultabile su www.parcodelmincio.it.

Il Coro è dedicato a Livia d’Arco, che fu dama di compagnia della duchessa Margherita Gonzaga: pur giovanissima divenne famosa come soprano-musicista partecipando al ‘Concerto segreto delle Dame’, gruppo di tre eccellenti cantanti-musiciste che nel tardo ‘500 fu protagonista della vita culturale alla corte Estense di Ferrara, diffondendo in tutta Europa un nuovo stile musicale.

L’omonima associazione mantovana che ha dato vita al coro polifonico, con queste serate vuole di dare voce ai piccoli ma preziosi  capolavori dell’arte, della poesia e della musica cameristica.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.