GOITO – Teatro alle Bertone: LA CAMPOGALLIANI INTERPRETA “DESTINATARIO SCONOSCIUTO”

DESTINATARIO SCONOSCIUTO.jpg

Il mese di luglio si chiude con la magia del teatro al Parco Bertone, che torna ad ospitare l’Accademia Teatrale Campogalliani in occasione della rassegna di spettacoli “Estate alle Bertone”, promossa dal Parco del Mincio e Amici di Palazzo Te. Sabato 29 luglio, il giardino romantico diventa palcoscenico naturale per la messa in scena di “Destinatario sconosciuto”, opera di Katherine Kressmann Taylo, interpretata da Diego Fusari e Michele Romualdi.

La storia è quella di Martin Shulse (Michele Romualdi), tedesco, e Max Eisenstein (Diego Fusari), ebreo americano, soci in affari e amici fraterni, che si separano quando Martin decide di lasciare la California per tornare a vivere in Germania. Corre l’anno 1932. Inizia tra i due uno scambio epistolare, ma l’ombra della storia si proietta sul destino dei due amici. Hitler sale al potere, voci sempre più allarmanti giungono alle orecchie di Max. Martin, da parte sua, guarda con crescente entusiasmo ai destini della nuova Germania. L’amicizia è ormai impossibile, ma Max continua a credere nella lealtà dell’antico socio ,e si rivolge a lui per chiedere aiuto in una circostanza drammatica. La reazione di Martin, che ha nel frattempo assunto un incarico di rilievo nel partito nazista, sarà, invece crudele. Ma totalmente imprevedibile si rivela il colpo di scena che segue.

ACCADEMIA CAMPOGALLIANI.jpg

Lo spettacolo è a cura di Maria Grazia Bettini e Diego Fusari, con le musiche di Nicola Martinelli e le luci di Giorgio Codognola.

L’inizio è alle ore 21:30, ingresso serale al Parco 4 euro (gratis i bambini fino a 12 anni).

L’appuntamento è inserito nella rassegna Estate alle Bertone, che prosegue domenica 6 agosto con il concerto del Roberto Trombesi Trio “In ‘sta via” dedicato al tema “Musica sulle ali delle cicogne” (ore 21:30). Per informazioni www.parcodelmincio.it.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.