MANTOVA – PRESENTATO IL GRAN CONCORSO DI CUCINA MANTOVANA PREMIO “MERLIN COCAI”

CONCORCORSO MERLIN COCAI.jpg
All’Associazione Comunali Oggi di Mantova è stato presentato dal suo presidente, Sergio Olivieri  il Gran concorso di cucina mantovana “Premio Merlin Cocai”, dove il primo appuntamento “Cena pro-festival”, si terrà venerdì 10 Novembre 2017 al ristorante Ca’ Nova di Levata di Curtatone. Presnti anche alcuni rappresentati di Enti e Fondazioni coinvolte come partenariato: Lucillo Soncini, in qualità di presidente Scuola Cucina – Associazione Cuochi Mantovani, Franco Pellegrini, segretario della giuria e Elide Pizzi in qualità di ospite della manifestazione.

concorso merlin cocai

“La lingua della cucina e dell’alimentazione costituisce un fattore primario del lessico dall’innegabile valore anche simbolico, – spiega Sergio Olivieri –  essa esprime un’esperienza fondamentale e quotidiana, con un forte ascendente nelle radici delle singole comunità, e al tempo stesso una marcata proiezione esterna, proprio in quanto fattore identitario. Un momento conviviale che ripercorre le nostre tradizioni, con le tipicità dell’enogastronomia e del nostro dialetto. Un invito a cena pro-festival, il concorso di Cucina ed il festival Dialettale sono manifestazioni nati per volontà dell’associazione comunali intenti a rievocare con vari appuntamenti interessando il pubblico gli estimatori della cucina e del dialetio mantovano. Protagonista assoluto il connubio tra dialetto e piatti tipici locali, in quasta fase dedicato al sommo poeta Teofilo Folengo (in
arte Merlin Cocai).”

Perché la scelta di questo connubio? – prosegue il presidente Olivieri – La lingua locale e il cibo fanno parte del bagaglio culturale di ognuno di noi ed è la nostra carta d’identità. Il dialetto è anche ironia ed è sinonimo di intelligenza e, grazie alla commedia leggera, è possibile parlare di noi, di fatti comuni, di quello che succede nella notra quotidianità. Inoltre il teatro dialettale piace, incuriosisce, e suscita nello spettatore spunti di riflessione, facendo sorridere. Un ripercorrere un progetto per la valorizzazione di questo patrimonio (linguistico) e non solo. Da qui l’idea di organizzare un concorso di cucina e sketch di teatro dialettale a cura di attori e compagnie teatrali mantovane in collaborazione con i ristoranti legati al percorso e ai luoghi Folenghiani.”

Il programma prevede poi una serie di rappresentazioni teatrali che si svolgeranno durante l’arco del 2018.

(La redazione)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.