ASOLA – TRA SACRO E PROFANO, TORNA L’ANTICA FIERA DEI MORTI

Asola_Fiera_dei_Morti1Antica Fiera dei Morti, da sabato 31 ottobre a domenica 1° novembre, unica in provincia di Mantova in grado di unire sacro e profano. La celebrazione e il ricordo dei nostri defunti, non sempre avviene in modo solenne e serio, ma, come accade ad Asola  viene addirittura celebrato con mercati, feste ed eventi. L’abbinamento, almeno in Italia, è abbastanza singolare, tuttavia lo spirito che anima gli asolani è di ricordare in modo gioioso i propri cari.

Oltre alle celebrazioni sacre, previste nelle giornate dell’1 e 2 novembre, nel centro di Asola si svolge un grande mercato ricco di prodotti tipici e di artigianato locale. Inoltre, lungo le strade affollate è possibile essere coinvolti dagli esercenti che propongono degustazioni di vini e sapori mantovani.

Durante questi giorni sono molti gli eventi culturali proposti come ad esempio la mostra “AVIS ASOLA COMPIE 60 ANNI” a Palazzo Municipale, la mostra “IL CIBO DIPINTO”, Quadri da Musei e Collezioni lombarde al Museo Civico “Goffredo Bellini”, la Rassegna d’Arte a cura del Gruppo artisti asolani alla Galleria Civica di Palazzo Monte Pegni, la sfilata dei trattori d’epoca, al 51° convegno scambistico commerciale di filatelia e numismatica a cura del Circolo Filatelico Numismatico di Asola e molti altri.

Non mancheranno nemmeno i giochi contadini di una volta e il luna park.

Appuntamento da non perdere con lo Spazio Street Food da tutto il mondo – Argentina, Spagna, Greacia; gourmet e design on the road convivranno su camioncini e gazebi allestiti come vere e proprie cucine itineranti proponendo asado, paella, crepes, fritto misto, ostriche e birra artigianale. Sarà un’esperienza gastronomica unica, dal dolce al salato.

Asola_Fiera_dei_Morti22.jpg

Mentre in Piazza XX Settembre Federazione Campagna Amica e Coldiretti cureranno il mercato dei prodotti agroalimentari del territorio, proponendo alcune attività “Gli insaccati e la loro preparazione” e “Le erbe commestibili: funzioni e utilizzo”.

Asola_Fiera_dei_Morti11.jpg

Le origini di questa bizzarra festa sembrano risalire al 1192, quando il  Vicario Imperiale, certo “Ortobello”, avrebbe concesso ad Asola di tenere un “mercato di vettovaglie” proprio nei primi giorni del mese di novembre.

(De Baratti)

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.