MANTOVA PALAZZO DUCALE: INAUGURATO il “PASSETTO” tra la REGGIA GONZAGHESCA e la BASILICA di SANTA BARBARA

È  stato inaugurato oggi, 20 dicembre, dal direttore del Museo di Palazzo Ducale, Peter Assmann con Mons. Giancarlo Manzoli, il vescovo Marco Busca, il presidente del consiglio comunale di Mantova, Massimiliano Allegretti in rappresentanza del sindaco Palazzi e il maggiore Simone Martinelli, il cosiddetto “passetto di Santa Barbara”: è stato infatti abbattuto il diaframma che per 130 anni ha ostruito il passaggio tra Palazzo Ducale e la basilica palatina. 

Da sx - Mons. Manzoli, Peter Assmann, il vescovo Busca, il presidente del consiglio comunale di Mantova Allegretti in rappresentanza del sindaco Palazzi, il maggiore Martinelli

Da sx – Mons. Manzoli, Peter Assmann, il vescovo Busca, il presidente del consiglio comunale di Mantova Allegretti in rappresentanza del sindaco Palazzi, il maggiore Martinelli

 

Stampa e invitati hanno avuto modo di scoprire il percorso che il Duca Gonzaga utilizzava per assistere alle funzioni religiose dalla propria tribuna, apprezzando la bellezza e il fascino di un’inedita vista dall’alto. Gli spazi intermedi tra il corridore di Santa Barbara e l’affaccio, in corso di ristrutturazione, a regime ospiteranno dipinti a soggetto religioso e paramenti liturgici risalenti ai tempi dei Gonzaga, realizzati tra il XVI e il XVII secolo con tessuti suntuosi e preziosi ricami eseguiti da manifatture italiane e francesi. 

Il progetto nasce dalla collaborazione e dall’accordo tra il Complesso Museale di Palazzo Ducale e la Diocesi di Mantova, supportati da un generoso contributo da parte della Presidenza di Regione Lombardia. L’obiettivo comune è di valorizzare e rendere sempre più fruibile l’articolato complesso monumentale che, per ragioni storiche e diplomatiche, finora è stato gestito separatamente da Ducale e Diocesi.

Assmann, Busca e Martinelli nella tribuna affacciata, con vista sulla navata e sull'organo dell'Antegnati.jpg
Alla presenza di autorità civili, religiose e militari, il direttore di Palazzo Ducale Peter Assmann e il vescovo Marco Busca hanno sottolineato la portata storica e il grande significato simbolico di questo muro abbattuto, per poi disvelare il passetto. L’apertura del passaggio verso Santa Barbara è uno dei progetti previsti dal programma “Domani al Ducale…” e permetterà al visitatore del museo di comprendere meglio le relazioni spaziali, simboliche e funzionali tra gli edifici che compongono il complesso, oltre a offrire una straordinaria percezione dell’interno della chiesa.

mantova-basilica_palatina_di_santa_barbara1
Alla cerimonia era tra l’altro presente il console del Touring Club di Mantova, Toni Lodigiani, con una rappresentanza dei 60 volontari che operano tra Santa Barbara e Palazzo Ducale. Nell’ambito del progetto nazionale “Aperti per Voi”, il Touring assicura infatti le visite in basilica (oltre 400mila visitatori accolti negli ultimi anni) e dal 2017 anche nella reggia gonzaghesca: una collaborazione di successo, molto apprezzata dal pubblico e destinata a consolidarsi nei prossimi anni.

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.