MILANO – PARIGI NEW YORK ANDATA E RITORNO con IL DUO MANSUTTI REPINI

Claudio Mansutti e Federica Repini.jpgDal settecento il clarinetto è uno fra gli strumenti preferiti di tuti i grandi compositori; si pensi a W.A.Mozart che ha dedicato ad esso capolavori indimenticabili come il Concerto per clarinetto ed orchestra ed il Quintetto per clarinetto ed archi. Ma una particolare attenzione è stata dedicata a questo dolcissimo strumento anche dai compositori francesi dal romanticismo in poi e da quelli americani ( pensiamo all’incipit della Rapsodia in blue di George Gershwin oppure ai brani di Benny Goodman).

Alla Fondazione Luciana Matalon di Milano (Foro Bonaparte 67), sabato 20 gennaio dalle 16,00 verrà proposto dal clarinettista Claudio Mansutti insieme alla pianista Federica Repini un percorso musicale di questo affascinante repertorio con un programma in cui figurano, fra gli altri pezzi, la Rapsodia di Claude Debussy, la Sonata di Francis Poulenc e la Sonata di Leonard Bernstein.

Programma

Francis Poulenc
Sonata per clarinetto e pianoforte
1. -Allegro tristemente
2. -Romanza
3. -Allegro con fuoco

Claude Debussy
Prima Rapsodia per clarinetto e pianoforte
Fred Hersch
Brano da definire

Nino Rota
Sonata in re per clarinetto e pianoforte
1. -Allegretto scorrevole
2. -Andante quasi adagio
3. -Allegro scorrevole

Leonard Bernstein
Sonata per clarinetto e pianoforte
1. -Grazioso
2. -Andantino, Vivace e leggero

duo-mansutti-repini

Claudio Mansutti, si è diplomato in clarinetto con il massimo dei voti presso Conservatorio “J. Tomadini” di Udine sotto la guida del M.A.Pecile ed in seguito si è perfezionato con i maestri P.Borali (RAI Milano) e K.Leister (Berliner Philarmoniker) e per quel che riguarda lo studio interpretativo, con il M.° R.Repini.Ha vinto 5 Concorsi nazionali ed internazionali di musica da camera, ha registrato per la RAI e l’ORF. Si è esibito in veste di solista con Accademia Ars Musicae Orchestra, Zagreb Radio and Television Orchestra, Orchestra UECO presso Sala Verdi di Milano, Diapason Chamber Orchestra, Virtuosi di Praga, Salzburger Solisten, Vienna Mahler Orchestra, Dolomiti Sinfonia, Budapest Chamber Orchestra, Moravian Philharmonic Orchestra, Zlin Philharmonic Orchestra, Hradec Kralove Philharmonic Orchestra, Radom Chamber Orchestra, FVG Mitteleuropea Orchestra, Orchestra di San Remo, Orchestra Regionale Siciliana e con l’Orchestra Sinfonica di Shenzen in Cina. Ha collaborato con i Solisti di Salisburgo, con il quintetto d’archi dei Berliner, con il Janacek Quartet.

Federica Repini si è diplomata in pianoforte presso il Conservatorio di Trieste sotto la guida di Roberto Repini con il massimo dei voti e la lode. Si perfeziona quindi con il M.° Bertucci a Napoli e con il M.° Ortis alla Hochschule di Brema. Vincitrice del concorso “F.Schubert” di Moncalieri, ha suonato come solista anche con orchestra, in diverse formazioni cameristiche (circuito della Gioventù Musicale) in tutta Italia e ha registrato per la Radio Televisione Italiana, Slovena, Croata e Tedesca. Ha collaborato per diversi anni in qualità di pianista ai corsi di musica da camera di Follina e Colonia. Fa parte dell’Ensemble Variabile, assieme a Claudio Mansutti, con cui negli ultimi anni ha suonato in Francia, Spagna, Repubblica Ceca, Austria, Germania, Norvegia, Belgio, Svizzera oltre che in diversi festival italiani. Svolge intensa attività didattica.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.