EAST LOMBARDY UN ANNO DOPO: LA REGIONE EUROPEA DELLA GASTRONOMIA TORNA PROTAGONISTA A IDENTITÀ MILANO

East Lombardy è un progetto che guarda al futuro, lungi dall’essere terminato, il lavoro proseguirà intensamente anche nel 2018

Identita golose1.jpg

Un anno fa, a Identità Golose, congresso internazionale di cucina d’autore, faceva il suo esordio ufficiale East Lombardy, ossia la Lombardia Orientale riconosciuta Regione Europea della Gastronomia 2017. Il territorio compreso fra le province di Bergamo, Brescia, Cremona e Mantova, al centro di un programma di promozione capace di accendere i riflettori su un territorio vario e ricco di sapori ed eccellenze, è stato nuovamente protagonista dal 3 al 5 marzo al congresso internazionale di cucina d’autore a Milano con uno spazio all’interno del quale si sono alternati chef, aziende e produttori impegnati in cooking show e degustazioni quotidiane. I quattro territori erano rappresentati da autorità e chef. Per Mantova, lunedì 5 marzo, hanno preso parte all’incontro l’assessore comunale al Welfare Andrea Caprini, Vera Caffini dell’Aquila Nigra, Eugenio Gallina dell’Hotel Dunant e Vanni Bottura di Genuitaly. “È stato fatto un buon gioco di squadra tra i territori della East Lombardy – ha sottolineato Caprini –, un’esperienza quindi da portare avanti per la promozione delle nostre eccellenze, specialmente sul versante enogastronomico”.

È anche tempo di bilanci per East Lombardy.  “È un progetto che ha avuto esiti davvero positivi – ha detto Roberta Garibaldi, direttrice scientifica del progetto –, con un coinvolgimento di tutti i suoi attori, in modo da diffondere capillarmente la giusta consapevolezza della sua importanza, direi quasi unicità”.

Identita golosePer quanto riguarda i “Risultati di East Lombardy per l’anno 2017”, in primis, il numero di operatori che hanno preso parte al progetto, più di 1.000, con oltre 50 incontri di condivisione sui territori e 13 moduli di formazione; sono stati prodotti 3 toolkit per operatori, 20 videoricette, 40 servizi fotografici inediti; sono stati coinvolti oltre 300 giornalisti ed è stata prodotta una corposa rassegna stampa che conta qualcosa come oltre 1.900 fra articoli e citazioni. Infine, sono stati 4 i grandi eventi inediti ideati sul territorio, più di un centinaio le iniziative patrocinate, senza contare la partecipazione a più di 20 tra fiere e workshop di settore.

East Lombardy è un progetto d’avanguardia e d’innovazione che guarda al futuro. Lungi dall’essere terminato, infatti, il lavoro proseguirà intensamente anche nel 2018. Ad esempio: già in programma alcuni incontri con gli stakeholder per condividere le azioni per i prossimi mesi, si attendono nuove proposte, nuove idee che i territori sapranno raccogliere. Inoltre, proseguiranno varie attività: eventi tematici, corsi di formazione per operatori, circolazione e scambio di informazioni, attività di comunicazione e promozione (presenza in fiere e workshop, sia in Italia che all’estero), proposte turistiche volte alla promozione dei prodotti e altro ancora.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.