MANTOVA – Mercoledì del Conservatorio: CONFERENZA CONCERTO di ALESSANDRO SOLBIATI

La rassegna I Mercoledì del Conservatorio 2018 a cura di Albertina Dalla Chiara all’Auditorium Claudio Monteverdi del Conservatorio di Mantova proseguono con grande successo.

Come ogni anno i Mercoledì del Conservatorio dedicano uno spazio alla musica contemporanea, protagonista della conferenza-concerto del 21 marzo è il grande compositore contemporaneo ungherese Gyorgy Kurtag, del quale vengono eseguiti al pianoforte brani dalla famosa raccolta ‘Jatekok’ e viene proiettata la Stele per orchestra. Kurtag è presentato da Alessandro Solbiati, noto compositore italiano, premio Abbiati 2016 della critica musicale per la sua opera Il suono giallo da Kandinsky, che torna a Mantova per il secondo anno, dopo il successo dell’incontro del 2017 in cui ha presentato le sue composizioni.Solbiati unisce alla sua attività di compositore anche quella di divulgatore musicale, tiene conferenze per le Fondazioni lirico-sinfoniche di tutta Italia e numerosi sono i suoi interventi anche su Rai-Radio 3.

Kurtag_Gyorgy.jpg

Gyorgy Kurtag è stato invitato dai Berliner Philarmoniker come compositore in residenza dal 1993 al 1995, così dall’Orchestra Sinfonica di Vienna nel 1995 e dall’Ensemble InterContemporain. E’ stato insignito dell’Ordine delle Arti e delle Lettere da parte della Francia e le più grandi orchestre eseguono frequentemente le sue composizioni in tutto il mondo. I brani dallo Jatekok sono eseguiti al pianoforte da Giacomo Tora, allievo della prof.ssa Roberta Bambace.
Il prossimo incontro della rassegna è mercoledì 28 marzo con l’attore Massimiliano Finazzer Flory e il suo spettacolo teatrale ‘Verdi legge Verdi’.

L’appuntamento per tutti gli amanti della musica contemporanea è fissato per mercoledì 21 marzo alle ore 18.00 Auditorium Monteverdi dove verrà proposta la conferenza-concerto ‘Kurtag, grandezza e semplicità: Stele e Jatekok’ tenuta dal compositore Alessandro Solbiati. Al pianoforte si esibirà Giacomo Tora, allievo della Prof.ssa Roberta Bambace.

(gb)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.