MANTOVA – UNA CASA PER TUTTI: alle ex cave del Trincerone la posa “partecipata” di nidi, ceppi impollinatori e bat box

Una casa per tutti” è il titolo dell’evento organizzato dal Parco del Mincio in occasione della Giornata della Custodia del Parco, manifestazione a carattere regionale realizzata con il sostegno di Regione Lombardia per celebrare la Giornata Europea dei Parchi.

 

L’appuntamento, aperto al pubblico e a partecipazione gratuita, è fissato per giovedì 24 maggio – giornata europea dei parchi – alle ore 15 nelle ex cave del Trincerone, ambienti alle porte di Mantova rinaturalizzati grazie a interventi di piantumazione condotti dall’ente di piazza Porta Giulia: la cittadinanza – adulti, famiglie, bambini e studenti – potrà non solo assistere, ma anche collaborare attivamente a interventi guidati di posa di cassette nido, batbox, bee hotel e ceppi impollinatori, semina di fiori autoctoni.

Coinvolgere direttamente e concretamente la cittadinanza nelle attività del Parco è infatti la formula che accompagnerà la manifestazione, perché i partecipanti da semplici spettatori diventino soggetti attivi del territorio che li ospita.

Partecipano alla giornata anche 21 studenti della classe 4 A – Ambiente dell’ITET Andrea Mantegna di Mantova, coinvolti nel progetto di alternanza scuola lavoro per l’ambiente realizzato dall’istituto con il Parco del Mincio e l’attività è sostenuta da Regione Lombardia.

Gli interventi si svolgeranno alla presenza di esperti naturalisti e delle GEV del Parco, e con il supporto dei vigili del fuoco di Mantova, addetti alla posa dei nidi sulle cime più elevate degli alberi presenti nell’area. Scopo dell’iniziativa è infatti quello di creare habitat favorevoli alla sussistenza di specie preziose per gli ecosistemi periurbani, e non solo, come le api, fondamentali per i processi di impollinazione, e i pipistrelli, predatori naturali della zanzara tigre.

trincerone-03.jpg

Installando nidi artificiali e bat box, infatti, chirotteri e uccelli avranno a disposizione luoghi sicuri dai predatori e rifugi in cui ripararsi durante le intemperie, che possono essere difficili da trovare nelle aree urbanizzate anche di periferia. Molte esperienze hanno dimostrato come, incrementando la disponibilità di ripari  in ambienti urbani, la presenza di molte specie aumenti sensibilmente.

Potranno beneficiare della presenza di bat box in particolare specie come il pipistrello albolimbato (Pipistrellus kuhlii), la più frequente in città, il pipistrello di Savi (Hypsugo savii), che può arrivare a cacciare fino a 100 m di altezza dal suolo o, ancora, il pipistrello nano (Pipistrellus pipistrellus) che, con i suoi 7 grammi di peso, è il secondo pipistrello più piccolo in Europa. Le bat box potranno inoltre essere occasionalmente occupate da altre specie, in particolare le migratrici. I nidi artificiali che saranno  messi a dimora sono invece particolarmente indicati per accogliere oltre una decina di specie di passeriformi, tra cui Cinciarella, Cinciallegra, Passera mattugia, Codirosso, Rampichino e Picchio muratore.

CASA PER TUTTI.jpg

Anche le api sono al centro delle attività della giornata. L’ampio uso di fitofarmaci e la perdita dei pascoli semi-naturali, l’aumento dell’urbanizzazione, i cambiamenti climatici che inducono estati più calde e siccitose, rappresentano alcune delle principali minacce alla sopravvivenza delle preziosissime api. Il posizionamento di diversi bee hotel e ceppi impollinatori nella zona del Trincerone servirà a ospitare le api solitarie, mentre la semina di essenze produttrici di fiori sarà indispensabile per consentire loro di reperire facile nutrimento.

Al termine delle attività, sarà offerta una merenda a tema ai partecipanti, che riceveranno inoltre un attestato e  piccoli gadget.

www.parcodelmincio.it – www.terredelmincio.it

 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.