MANTOVA-FERRARA: SECONDA DISCESA A REMI NON COMPETITIVA PER CONOSCERE IL MERAVIGLIOSO TERRITORIO DELL’OLTREPO

La discesa avrà una durata di quattro giorni e sarà aperta a tutti i tipi di imbarcazioni a remi.

Il Consorzio Oltrepò Mantovano organizza, dopo il grande successo della prima edizione, nell’ambito del settore Turismo e promozione del territorio per l’anno 2018 la “Seconda discesa a remi non competitiva Mantova-Ferrara”, un’iniziativa sportiva che tocca anche altri aspetti come quello ecologico, turistico e storico-culturale.


Gli enti che amministrano questo vasto territorio, che congiunge Mantova con Ferrara toccando tre regioni e altrettante province, negli ultimi anni hanno sviluppato varie progettualità volte all’incentivazione del turismo lento, attraverso l’uso combinato della bicicletta e della motonave, sfruttando come via di comunicazione proprio il fiume Po e i suoi canali secondari, con le piste ciclabili annesse, presenti a ridosso del fiume.L’iniziativa ha una evidente importanza quale occasione di praticare sport non agonistico all’aria aperta e questo evento si contraddistingue per un particolare valore storico, in quanto con il suo svolgimento permette di unire due città, Mantova, che è affacciata sui laghi interni che la circondano fin dal XII° secolo, e Ferrara che è affacciata lungo via Ripagrande sul fiume Po.
Queste città per secoli ebbero legami tra loro specialmente in epoca rinascimentale, sia per la vicinanza, che per le comodità dei collegamenti lungo le vie d’acqua, le quali hanno sempre rappresentato nel passato il modo più comodo di viaggiare e di trasportare le merci. Dal punto di vista ecologico, la frequentazione del fiume, stimola la sensibilità alla natura quindi il rispetto e aiuta a contrastare il degrado.

discesa a remi mantova ferrara.jpgChi naviga su un fiume, infatti, effettua anche inconsapevolmente un servizio di pubblica utilità attraverso il monitoraggio periodico, ma continuo del corso d’acqua. Difficilmente al fruitore del fiume sfuggono fenomeni come l’erosione delle sponde, gli eventuali disboscamento illegali, l’immissione di sostanze inquinanti, i prelievi illegali d’acqua, la moria di pesci e quant’altro. Queste sono tutte criticità che un monitoraggio tradizionale attuerebbe con molta difficoltà, anche per la scarsità di risorse economiche ed umane.
Sotto l’aspetto turistico, l’evento mira a valorizzare un territorio ricco di elementi storico-artistici e culturali come i monumenti, le chiese e i musei ed enogastronomici come i prodotti tipici locali di qualità.

Il tavolo tecnico costituitosi per lavorare sulla organizzazione dell’evento comprende i referenti e funzionari pubblici dei Comuni di Ferrara (settore sport e turismo), Comune di Mantova (settore sporto e turismo), Provincia di Mantova (settore sport), Comuni di Sermide-Felonica, Ostiglia, Revere, Bondeno e i referenti del Consorzio Oltrepò Mantovano e vede come Ente Organizzatore per il servizio di gestione, organizzazione logistica, segreteria organizzativa, comunicazione e promozione dell’evento la Soc. Coop. Agr. CampaPo di Pieve di Coriano (MN).

seconda discesa 2018.jpgIl percorso interessato dall’evento ha una lunghezza di circa 100 chilometri ed è caratterizzato da quattro diversi tratti.

  • 30 Agosto Primo tratto: dal lago inferiore di Mantova a San Benedetto Po (circa 15 Km).
  • 31 Agosto Secondo tratto: dal lago inferiore di San Benedetto Po a Revere-Ostiglia (circa 20 Km).
  • 1 Settembre Terzo tratto: da Revere-Ostiglia a Sermide-Felonica (circa 30 Km);
  • 2 Settembre Quarto ed ultimo tratto: da Sermide-Felonica alla conca di Pontelagoscuro e alla darsena di San Paolo di Ferrara

La discesa avrà una durata di quattro giorni e sarà aperta a tutti i tipi di imbarcazioni a remi: i tre pernottamenti sono previsti in aree predisposte a campeggio, per chi sarà munito dell’attrezzatura, oppure si potrà usufruire delle strutture ricettive presenti nelle vicinanze e comunque a disposizione previo accordi con l’organizzazione.
Saranno inoltre previste possibili sistemazioni in strutture comunali, come nelle palestre dei comuni ospitanti, in tal caso i partecipanti dovranno comunque avere un’attrezzatura propria, quale materassino e sacco a pelo.

Agli accompagnatori verranno proposti pacchetti turistici relizzati in collaborazione con un agenzia di viaggi.

L’arrivo a Ferrara sarà seguito da una cerimonia conclusiva e dalla consegna di particolari riconoscimenti e degli attestati di partecipazione.
attraverso il Canale Boicelli (circa 35 Km).
info: tel. 327 2266738 – info@discesaremifiumepo.euwww.discesaremifiumepo.eu

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.