GAL GARDA e COLLI MANTOVANI: VINI CERTIFICATI e TUTELA DELLE ACQUE i protagonisti dei due nuovi bandi

calice di vinoProsegue l’attuazione delle misure del piano di sviluppo rurale del Gal Garda e Colli Mantovani, con l’emissione di due nuovi bandi aperti e rivolti uno alla promozione dei vini certificati e l’altro alla migliore gestione della risorsa idrica. Nel sito web www.galgardaecollimantovani.it  sono pubblicate le disposizioni attuative per la presentazione delle domande di questi due nuovi bandi e di altri tre già aperti nelle scorse settimane.

È dedicato al prodotto principe dei Colli dell’entroterra del Garda il bando che punta ad azioni di “Informazione e promozione nel mercato interno (UE) dei prodotti di qualità della filiera vitivinicola”. Destinatari dei possibili aiuti sono i Consorzi di tutela dei vini a denominazione riconosciuta ma anche i singoli o associati e le loro associazioni regionali.  L’obiettivo è di migliorare la conoscenza dei prodotti della filiera vitivinicola tutelati da sistemi di qualità, attraverso azioni che promuovano la conoscenza, in Italia e in Europa, delle caratteristiche delle produzioni certificate dell’area Gal. Il bando quindi finanzia interventi di informazione e promozione per stabilire un contato diretto con una ampia platea di potenziali consumatori e per consolidare la fiducia nei vini dei Colli del Garda e del Mantovano e per sviluppare ulteriori rapporti commerciali con acquirenti nazionali ed internazionali.

Riflettori dunque puntati sui Vini DOC, DOCG, IGT e Vini aromatizzati (Reg. (CEE) 1601/1991 e sulle loro caratteristiche, attraverso molte possibili azioni che possono essere sostenute economicamente dai fondi Fesr come ad esempio organizzazione e partecipazione a fiere, campagne pubblicitarie, iniziative per operatori del settore (buyers, ristoratori, stampa e opinion leader), e di incoming di operatori esteri, produzione di gadget, spese per realizzazione siti web o interpretariato, viaggi e relatori.

I finanziamenti coprono il 70% delle spese per le azioni di promozione e il 50% di quelle di pubblicità e le domande di aiuto possono essere presentate per progetti da 100.000,00 a 200.00,00 euro. L’ammontare delle risorse di contributo pubblico totale è di 600mila euro. Tutti i dettagli, la documentazione richiesta e le premialità previste sono elencati nel bando pubblicato nel sito web del Gal Garda e Colli Mantovani e agli albi pretori dei comuni che ne fanno parte. Ci saranno poi tre mesi di tempo elaborare il progetto e candidare la domanda di aiuto.

il-mondo-in-un-goccio-dacqua

“Eventi divulgativi in materia di sostenibilità ambientale e diffusione di buone pratiche per la conservazione ed il miglioramento delle risorse idriche, della biodiversità e degli habitat dei siti Natura 2000 “ è il titolo del secondo bando che intende promuovere il potenziale umano degli addetti del sistema rurale e migliorare le competenze necessarie a promuovere la crescita economica e lo sviluppo delle zone rurali oltre a migliorare la sostenibilità, la competitività, il buon uso delle risorse e le prestazioni ambientali delle aziende agricole.

Il tema dell’acqua diventa centrale in questo bando che punta l’attenzione su due criticità legate all’uso di questo bene: i consumi idrici ed energetici legati all’irrigazione consortile presente sulle colline e la qualità delle acque del bacino relativo alla sponda destra del fiume Mincio e i suoi affluenti.

In questo bando i sostegni economici sono indirizzati a ottenere due risultati: nuovi modelli produttivi rispetto alle scelte di colture ad alta necessità idrica compiute nell’ultimo decennio e minori riverberi e impatti sui siti della Rete Natura 2000 e sulle altre aree a tutela ambientale, riducendo le implicazioni che oggi vanno a danno della biodiversità e degli habitat. Organismi di ricerca, enti gestori dei siti della Rete europea Natura 2000, presidi informativi in ambito agricolo e distretti agricoli accreditati sono i destinatari del bando che dovranno rivolgere le azioni informative o dimostrative alle imprese, agli addetti e ai tecnici dei settori agricolo ed agroalimentare.

Il contributo è dell’80% e l’importo complessivo disponibile è di 200mila euro. Ogni domanda dovrà essere d’importo complessivo tra i 10mila e i 40mila euro.

Anche in questo caso tutti i dettagli relativi alle modalità di presentazione delle domande, alle spese finanziabili, ai criteri di premialità sono riportati nel bando, pubblicato nel sito web www.galgardaecollimantovani.it  ma il Gal ha anche attivato uno sportello di assistenza tecnica al quale ci si può rivolgere, previo appuntamento, nella sede di via Castello 7 a Cavriana (contattare segreteria del Gal 0376-1856697 durante gli orari di apertura: 9.00|12.00 nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì).

(foto d’archivio e web)

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.