MANTOVA – TRASPORTI ECCEZIONALI: L’ENTE PROVINCIA DI MANTOVA TRA I POCHI AD AVER INDIVIDUATO GLI ITINERARI CONSENTITI

foto_beniamino_morselli

Individuare itinerari percorribili per i trasporti eccezionali e i trasporti in condizioni di eccezionalità di tipo periodico lungo la rete viaria della Provincia di Mantova. Questo era l’obiettivo che Regione Lombardia aveva assegnato l’anno scorso alle Province lombarde. Ma solo poche hanno risposto all’invito arrivato da Milano. Tra queste vi è Mantova che nei mesi scorsi ha definito i percorsi e pubblicato sul proprio sito gli itinerari in modo che le aziende o i privati con la necessitò di organizzare un trasporto eccezionale potessero già visionare, al momento della richiesta dell’autorizzazione alla Provincia, l’itinerario più adatto e funzionale.

Ieri (14 marzo) a Milano l’assessore alle infrastrutture, trasporti e mobilità sostenibile Claudia Maria Terzi ha invitato i presidenti delle province lombarde per fare il punto. “La Regione ci ha dato delle linee guida – spiega il presidente dell’ente di Palazzo di Bagno Beniamino Morselli -. Sulla base di queste abbiamo proceduto, per alcune tipologie di trasporti, alla pubblicazione di cartografie ed elenchi di strade sostituitivi delle numerose autorizzazioni e nullaosta che diversamente dovrebbero essere richiesti o rilasciati”.

La Provincia, una volta individuati i percorsi, doveva poi certificare che determinati carichi potessero transitare.

In questo ci è stato senza dubbio di grande aiuto il nostro progetto di Catasto sicurezza ponti – continua il numero uno della Provincia -. A Milano ci è anche stato chiesto di sollecitare sul tema pure i comuni, specie quelli capoluogo di provincia: è vero che i trasporti eccezionali di solito avvengono su strade provinciali ma tanti territori sono attraversati ad esempio da mezzi agricoli che se non hanno dimensioni paragonabili ai carichi eccezionali che solitamente intendiamo, non sono nemmeno di dimensioni usuali e quindi necessitano di particolari permessi. Per questo domani (15 marzo) la Regione ha organizzato una riunione all’Ufficio Territoriale di Corso Vittorio Emanuele invitando tutte le amministrazioni comunali per sensibilizzarle sul tema dei carichi eccezionali”.

linee guida trasporti eccezionali provincia mantova.jpg

Qui di seguito tutti gli itinerari percorribili per i veicoli eccezionali ed i trasporti in condizioni di eccezionalità di tipo periodico lungo la rete viaria della Provincia di Mantova

A. 33 ton. – Mezzi d’opera e veicoli ad uso speciale di massa complessiva fino a 33 ton.

B – 40 ton. – Mezzi d’opera e veicoli ad uso speciale di massa complessiva fino a 40 ton.

C – 56 ton. – Mezzi d’opera, macchine operatrici eccezionali, complessi veicolari per il trasporto di macchine operatrici e veicoli ad uso speciale, di massa complessiva fino a 56 ton.

D – 72 ton. – Macchine operatrici eccezionali, complessi veicolari per il trasporto di macchine operatrici e veicoli ad uso speciale, di massa complessiva fino a 72 ton.

E – 108 ton. – Macchine operatrici eccezionali, veicoli ad uso speciale, di massa complessiva fino a 108 ton., con limite di carico per asse di 13 ton.

F – Pali – veicoli per il trasporto dei pali per linee elettriche, telefoniche e di pubblica illuminazione.

G – Carri – veicoli per il trasporto di carri ferroviari di massa complessiva fino a 108 ton., con limite di carico per asse di 13 ton.

H – Coils – veicoli per il trasporto di coils, laminati grezzi e blocchi di pietra naturale, di massa complessiva fino a 108 ton., con limite di carico per asse di 13 ton.

I – Pre 25 x 75 – complessi veicolari per il trasporto di elementi prefabbricati compositi ed apparecchiature industriali complesse per l’edilizia con lunghezza fino a 25,00 metri e massa complessiva fino a 75 ton.

J – Pre 25 x 108 – complessi veicolari per il trasporto di elementi prefabbricati compositi ed apparecchiature industriali complesse per l’edilizia con lunghezza fino a 25,00 metri e massa complessiva fino a 108 ton.

K – Pre 35 x 108 – complessi veicolari per il trasporto di elementi prefabbricati compositi ed apparecchiature industriali complesse per l’edilizia con lunghezza fino a 35,00 metri e massa complessiva fino a 108 ton.

L. Macchine agricole eccezionali

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.