CASTIGLIONE D/ STIVIERE – IGNORANO IL DIVIETO DI DIMORA: ARRESTATI 7 MAROCCHINI DELLA GANG DELLO SPACCIO DEI “CINQUE CONTINENTI”

A poco più di un mese dalla maxi retata contro la gang dello spaccio del quartiere “Cinque Continenti”, nel corso della quale i Carabinieri della Compagnia di Castiglione delle Stiviere avevano dato esecuzione a 17 misure cautelari di divieto di dimora nelle province di Mantova e Brescia, emesse dal GIP del Tribunale di Mantova e all’arresto in flagranza di un magrebino in quanto trovato in possesso di oltre un chilo di hashish e di 20 grammi di cocaina, il bilancio dell’operazione è stato ulteriormente incrementato con l’esecuzione di 7 ordinanze di misure cautelari in carcere, emesse nei confronti di altrettanti soggetti, tutti inosservanti del divieto di dimora a cui erano stati sottoposti e formalmente informati.

casa circondariale di mantova

In sostanza,  nonostante il Provvedimento di divieto di dimora nelle province di Mantova e Brescia, regolarmente notificato ai 17 destinatari, alcuni di questi, nei giorni immediatamente successivi alla retata, avevano pensato di trattenersi a Castiglione  d/S forse sperando di passare inosservati nel caos del quartiere “5 continenti”, ma non è stato così.

I militari del Nucleo operativo e Radiomobile di Castiglione d/Stiviereordine di  non hanno abbassato la guardia e infatti, dopo aver accertato che 9 dei 17 componenti della “Gang dello spaccio” ancora frequentavano abitualmente il quartiere incuranti del provvedimento ricevuto, hanno immediatamente provveduto ad informare il Procuratore della Repubblica di Mantova – Dr.ssa E. Fasolato ed il Sost. Procuratore G. Tamburini che, con grande solerzia, inoltravano ed ottenevano  dal GIP del Tribunale di Mantova – Dr. M. Grimaldi – un aggravamento della misura con l’emissione di 9 Ordini di custodia cautelare in carcere.

Così, già pochi giorni dopo la retata del 27 marzo scorso e poi nei giorni seguenti, i militari hanno dato la caccia ai soggetti che non avevano ottemperato al divieto di dimora riuscendo così a dare esecuzione a 7 delle 9 Ordinanze di custodia cautelare in carcere emesse nei confronti di altrettanti soggetti, rei di non aver ottemperato alla misura cautelare del divieto di dimora nelle province di Mantova e Brescia all’epoca regolarmente notificate, in quanto responsabili, in concorso, del reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

I sette arrestati, tutti destinatari dell’ Ordine di Custodia Cautelare in carcere emessi dal GIP del Tribunale di Mantova si trovano ora nel carcere di via Poma a disposizione dell’A.G., e sono: A. 42ENNE; T.A. 43ENNE; G.H. 22ENNE; E.S.M. 30ENNE; K.A. 56ENNE; L.A. 37ENNE A.D.S. 40ENNE, tutti di origine marocchina e domiciliati a Castiglione delle Stiviere.

carabinieri maxi retata

L’indagine aveva avuto inizio nel mese di agosto 2018 ed era stata conclusa all’alba del 27 marzo, quando i Carabinieri del Nucleo operativo e Radiomobile di questa Compagnia, in collaborazione con i militari delle Stazioni dipendenti e dei Nuclei Cinofili ed elicotteristi di Orio al Serio avevano dato esecuzione a 17 misure cautelari di divieto di dimora nelle province di Mantova e Brescia, emesse dal GIP del Tribunale di Mantova – Dott. Grimaldi – su richiesta della Procura della Repubblica, tutte responsabili, in concorso, del reato di “Spaccio di sostanze stupefacenti”, nonché all’arresto in flagranza di una persona, sempre nell’ambito della medesima Operazione, responsabile del reato di “detenzione di sostanze stupefacenti”, in quanto trovata in possesso di un chilogrammo di hashish , suddiviso in panetti da  100 grammi cad. e di 20 grammi di cocaina, già suddivisa in dosi.

Il durissimo colpo inferto alle gang dello spaccio che operavano nel quartiere ”cinque Continenti”  ha messo in evidenza, ancora una volta, l’importanza che la Compagnia Carabinieri di Castiglione delle Stiviere rivolge al fenomeno dello spaccio di stupefacenti nonché  l’estrema efficacia dei provvedimenti inizialmente emessi dall’Autorità Giudiziaria.

I restanti due soggetti destinatari dell’aggravamento della misura sono in corso di localizzazione. Comunque si sono allontanati da questa provincia. L’attività ha riscosso il plauso delle Autorità locali e provinciali.

Il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Mantova, Col. Fabio Federici, ha espresso il suo vivo compiacimento a tutti i militari operanti per il positivo risultato conseguito.

(immagini di repertorio)

 

 

 

 

 

 

 

L’indagine aveva avuto inizio nel mese di agosto 2018 ed era stata conclusa all’alba del 27 marzo, quando i Carabinieri del Nucleo operativo e Radiomobile di questa Compagnia, in collaborazione con i militari delle Stazioni dipendenti e dei Nuclei Cinofili ed elicotteristi di Orio al Serio avevano dato esecuzione a 17 misure cautelari di divieto di dimora nelle province di Mantova e Brescia, emesse dal GIP del Tribunale di Mantova – Dott. Grimaldi – su richiesta della Procura della Repubblica, tutte responsabili, in concorso, del reato di “Spaccio di sostanze stupefacenti”, nonché all’arresto in flagranza di una persona, sempre nell’ambito della medesima Operazione, responsabile del reato di “detenzione di sostanze stupefacenti”, in quanto trovata in possesso di un chilogrammo di hashish , suddiviso in panetti da  100 grammi cad. e di 20 grammi di cocaina, già suddivisa in dosi.

 

Il durissimo colpo inferto alle gang dello spaccio che operavano nel quartiere ”cinque Continenti”  ha messo in evidenza, ancora una volta, l’importanza che la Compagnia Carabinieri di Castiglione delle Stiviere rivolge al fenomeno dello spaccio di stupefacenti nonché  l’estrema efficacia dei provvedimenti inizialmente emessi dall’Autorità Giudiziaria.

I restanti due soggetti destinatari dell’aggravamento della misura sono in corso di localizzazione. Comunque si sono allontanati da questa provincia.

L’attività ha riscosso il plauso delle Autorità locali e provinciali.

 

Il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Mantova, Col. Fabio Federici, ha espresso il suo vivo compiacimento a tutti i militari operanti per il positivo risultato conseguito.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.