GAZOLDO d/ IPPOLITI PORTA ONLINE IL MUSEO D’ARTE MODERNA DELL’ALTO MANTOVANO su GOOGLE ARTS & CULTURE: L’ESORDIO il 18 MAGGIO

archimede bresciani attendendo l'eroe.jpgIl Museo d’Arte Moderna dell’Alto Mantovano di Gazoldo degli Ippoliti entra a far parte, ufficialmente da sabato 18 maggio 2019 in occasione dell’International Museums day, di Google Arts & Culture, la piattaforma tecnologica sviluppata da Google per promuovere e preservare la cultura online. Disponibili a partire da sabato 18 maggio su https://artsandculture.google.com oltre 170 opere.

 

La prima fase dei lavori ha portato alla digitalizzazione di 179 opere, a cui si aggiungeranno, nel corso dei prossimi mesi, tutte le restanti opere della Collezione. Tra le più significative già online: Attendendo l’eroe di Archimede Bresciani da Gazoldo (1919), Ritratto di Nene Nodari di Oreste Marini (1993), Paesaggio Castiglionese di Giuseppe Facciotto (1945),Paesaggio n. 1 di Renzo Schirolli (1974),  Chemia II di Gianluigi Troletti (1990).

Utilizzando la tecnologia di Google Street View sarà possibile prossimamente effettuare un tour virtuale a 360 gradi del percorso di visita del MAM, che comprende l’Atrio d’ingresso, la sala Bresciani, le sale “Chiariste”, le logge, il ballatoio d’Ercole, la Sala della Musica e la zona del contemporaneo. Il percorso permette di apprezzare le opere più significative della Collezione, ripercorrendo alcuni momenti fondamentali della storia dell’arte del Novecento italiano.

Sono state caricate on-line 6 mostre virtuali intitolate:

  • Un artista, un museo: Archimede Bresciani da Gazoldo e il MAM
  • Attendendo l’eroe: un’opera memorabile di Archimede Bresciani da Gazoldo (San Fermo di Gazoldo degli Ippoliti, 1881 – Milano, 1939)
  • Il “Chiarismo mantovano”, Oreste Marini e il maglione di Nene Nodari
  • Al Mam per rileggere l’arcadia dei colli morenici: dal Chiarismo ad altre vicende
  • Oltre la tradizione: dal sessantotto alle metafore post moderne

Google Arts & Culture è la piattaforma di Google che permette agli utenti di esplorare le opere d’arte, i manufatti e molto altro tra oltre 1800 musei, archivi e organizzazioni che hanno lavorato con il Google Cultural Institute per condividere online le loro collezioni e le loro storie. Disponibile sul Web da laptop e dispositivi mobili, o tramite l’app per Ios e Android la piattaforma è pensata come un luogo in cui esplorare e assaporare l’arte e la cultura online. Google Arts & Culture è una creazione del Google Cultural Institute.

(immagine arch. web)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.