PARCO DEL MINCIO – ANIMALI IN DIFFICOLTÀ: IL SALVATAGGIO DEL GUFO E IL VOLO VERSO LA LIBERTÀ DELL’AIRONE ROSSO

Dopo il salvataggio da parte di una Guardia Ecologica Volontaria del Parco, è tornato in libertà il giovane esemplare di Airone Rosso recuperato nei giorni scorsi nei pressi di piazzetta Zamboni, a Mantova.

liberazione-airone-rosso.JPGForse in difficoltà a causa del caldo eccessivo, il giovane Airone aveva cercato riparo tra i condomini del quartiere restando disorientato, ma un passante lo aveva notato e aveva allertato il servizio di vigilanza del Parco. Dopo un breve periodo di cure presso il CRAS – Centro di Recupero Animali Selvatici di Parcobaleno, il bell’esemplare è stato rilasciato nella riserva naturale Vallazza.

L’Airone rosso (Ardea purpurea) è una specie protetta e di rilevante valore naturalistico, presente nel Parco del Mincio – dove nidifica – in particolare tra i canneti della Riserva Naturale delle Valli del Mincio e del Lago Superiore, dove si trova una garzaia denominata appunto “Isola dell’Airone rosso”. Arriva nel Parco a marzo e vi resta fino a settembre, quando si appresta a migrare in Africa.

salvataggio-gufo-comune

E mentre l’Airone rosso si prepara a volare verso i paesi caldi, una Guardia Ecologica Volontaria ha nel frattempo tratto in salvo un esemplare di Gufo comune, notato a lato di una strada in località Giare, nei pressi di Monzambano, da un passante che ha chiesto aiuto al servizio di vigilanza del Parco. Il rapace era incapace di muoversi ed è stato affidato alle cure dei volontari del CRAS.

La collaborazione tra cittadini, GEV e volontari impegnati nella difesa ambientale – commenta il Presidente del Parco del Mincio Maurizio Pellizzerè uno strumento prezioso che testimonia l’importanza dell’impegno individuale e il valore del fare rete per proteggere il Capitale Naturale”.

(ph Parco del Mincio)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.