OSPEDALE PIEVE DI CORIANO – INAUGURATA LA NUOVA VASCA PER IL TRAVAGLIO E IL PARTO

È stata inaugurata questa mattina, giovedì 26 settembre 2019, la nuova vasca per il travaglio e il parto donata all’Ostetricia e Ginecologia di Pieve di Coriano. Un presidio di nuova generazione, del valore di oltre 14mila euro, che sostituirà la vasca attualmente in uso, donato dall’associazione Solidariamente onlus.

La struttura di Ostetricia e Ginecologia, diretta da Giulia Pellizzari, è stata la prima in azienda a introdurre il parto in acqua, che consente di ridurre il dolore e partorire in modo più naturale. Nel triennio 2016-2018,  sono state 309 le donne  che hanno usufruito della vasca come metodo di analgesia non farmacologico. Il 19 per cento (193) ha partorito in acqua e il 25 per cento ha utilizzato l’acqua come metodo per alleviare il dolore in travaglio.

A Pieve di Coriano il parto in acqua attrae partorienti che provengono anche dalle regioni limitrofe: il  30% dall’Emilia e dal Veneto. Anche nel 2017 il punto nascita di Pieve ha superato la soglia dei 500 parti l’anno, chiudendo a quota 549 e nel 2018 con 568: un trend in crescita, in controtendenza rispetto all’andamento nazionale.

Solidariamente Onlus opera da tempo a favore del benessere di bambini e adolescenti coinvolgendo diversi enti e collaborando con la Pediatria e l’Ostetricia dell’ospedale di Pieve di Coriano. L’associazione ha ricevuto il sostengo di Fondazione Comunità Mantovana, che ha erogato un contributo di 8mila euro iniziando dalla propria comunità e raccogliendo in prima istanza un importo di 460 euro.

Inaugurazione vasca-Pieve

La Cooperativa Il Ponte ha dimostrato grande sensibilità verso questa iniziativa, donando 400 euro. Il sostegno alla onlus è arrivato anche dal Rotary Mantova Sud, Comune di Sermide e Felonica, Comune di Quistello, Comune di San Giacomo delle Segnate, ABEO, Comitato Promozionale e Tutela Presidio Ospedaliero Pieve di Coriano, Centro ricreativo Sangiacomomese, Associazione culturale Athena, P.A.V. Corce Bianca Onlus di Quistello, Amici Chiesa SS. Nome di Maria, Un due tre… tocca a te! E Silvia Torreni.

Solidariamente ha poi contato sulla generosità dei cittadini, organizzando una serie di eventi per coprire la parte restante dei costi previsti.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.