VILLA POMA – PRESENTAZIONE DEL NUOVO LIBRO DI FLORIANO RUBIANO FILA ” SCRITTO IN NICARAGUA” PER GILGAMESH EDIZIONI

Gilgamesh Edizioni lancia il nuovo libro dal titolo “Scritto in Nicaragua” dell’autore mantovano Floriano Rubiano Fila.

Scritto in Nicaragua.jpg

L’evento, che si svolgerà venerdì 18 ottobre alle ore 21.00 in Sala Civica a Villa Poma di Borgo Mantovano, prevede una rappresentazione teatrale, sempre scritta dall’autore, dal titolo” Il viaggio della vita”, intendendo la vita come viaggio che inizia con la nascita e termina con la morte. La trama è scandita da alcune tappe esistenziali, fondamentali per l’autore e a ognuna di esse è allegato un testo poetico inerente al periodo vissuto.

Il reading è intrepretato dagli attori Loredana Martinozzi e Aldo Lotti. A introdurre la serata interverrà il professor Gianni Motta.

Il libro è il resoconto dell’ultimo dei molti viaggi dell’autore in Nicaragua. Un paese nel quale è avvenuta l’ultima rivoluzione armata del secolo scorso, rivoluzione condotta e vinta dal Frente Sandinista contro il dittatore Anastasio Somoza, conclusasi nel luglio del 1979.

Durante l’itinerario vengono ripercorse alcune tappe che hanno segnato la storia del paese e presentati personaggi che, a diverso titolo, hanno avuto un ruolo nei fatti accaduti; ma soprattutto viene messo in risalto la vita quotidiana e il contatto con la gente comune dei barrios.

L’autore si pone nella dimensione del “viaggiatore”, cioè di chi è cosciente d’entrare in un mondo sconosciuto e perciò deve abbandonare i suoi criteri di giudizio e farsene altri. Capisce che deve inoltrarsi nella nuova realtà senza giudicare, condannare o assolvere, ma solo col desiderio di comprendere. Perciò vengono alla luce in modo genuino e reale i rapporti con le persone, gli usi, costumi e tradizioni di un paese. Inoltre viene posto in risalto il ruolo fondamentale che le organizzazioni di volontariato hanno avuto nel sostenere il paese durante e dopo la rivoluzione.

Il romanzo si snoda attraverso il viaggio reale, ma anche attraverso il percorso dei ricordi personali che ogni luogo visitato fa risorgere. Le emozioni si susseguono da una tappa all’altra e i personaggi incontrati suscitano considerazioni sul senso della vita.

Floriano Rubiano Fila nasce da famiglia di braccianti a Schivenoglia, un piccolo paese della bassa mantovana. All’età di cinque anni la famiglia si trasferisce a Milano. Insegnante di scuola elementare, partecipa alla stagione del ’68 seguendone il percorso fino all’esaurimento.

Alla fine degli anni Ottanta parte come volontario per i campi di lavoro in Nicaragua e Salvador, vivendo a contatto con la gente dei barrios e delle repoblaciones. Sono esperienze importanti dalle quali esce con una nuova consapevolezza politica e sociale.

Tra le sue opere, le raccolte di poesia Parole in violaOstalgieIl vulcano sotto i piediVagamondandoBussando alle porte del Paradiso e i romanzi Storie di nebbiaIl decollato di Annicco, Nicaragua otra vez e El Caminante

Per i tipi di Gilgamesh Edizioni pubblica le sillogi poetiche L’osteria del tempo che passa, La ballata di via degli orti e altre anomalie, i romanzi Appuntamento tra due anni e Di veleno e di sogno.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.