MANTOVA – ORDINE DISORDINE ORGANIZZAZIONE: Quando la Pubblica amministrazione fa i conti con l’efficienza

Come innovare l’amministrazione pubblica per renderla più efficiente? Hanno risposto a questa domanda i relatori del convegno di studi “Ordine, disordine, organizzazione. La Pubblica amministrazione delle occasioni colte”, che si è tenuto nella giornata di martedì 12 novembre al Teatro Bibiena.

MURARI E NAVARRINI

MURARI e NAVARRINI

Quasi cinquecentomila persone in Italia nei prossimi tre anni usciranno dal settore pubblico – ha sottolineato il Presidente di Forum Pa e coordinatore delle sessione pomeridiana Carlo Mochi Sismondi -. Altrettante persone entreranno a far parte dello Stato o degli enti pubblici. In un quadro del genere ci sono forti potenzialità perché si potrà contare su nuove energie, ma ci saranno anche grossi rischi se il governo di questo cambiamento non sarà gestiti adeguatamente”.

Nel pomeriggio sul palco del Bibiena sono stati messi a confronto diversi modelli organizzativi nelle varie realtà degli enti pubblici in una tavola rotonda alla quale hanno partecipato anche il direttore generale del Comune di Trento Chiara Morandini, il direttore amministrativo di Sst di Mantova Giuseppe Ferrari, il presidente di Tea Massimiliano Ghizzi e la responsabile delle certificazioni per il Comune di Mantova Maria Angela Malavasi.

Nella prima sessione del mattino sono stati presi in esame i modelli organizzativi nel pensiero teorico ed il convegno è stato aperto dai saluti iniziali del prefetto Carolina Bellantoni, dell’assessore del Comune di Mantova Andrea Murari e del presidente dell’Accademia Nazionale Virgiliana Roberto Navarrini.

Poi, i lavori sono entrati nel vivo con gli interventi di docenti universitari ed esperti nel settore della Pubblica amministrazione: Malavasi del Comune di Mantova, Renato Ruffini dell’Università di Milano, Leonida Tedoldi dell’Università di Bergamo, Claudio Russo del Politecnico di Milano e Andrea Margheri dell’Università di Trento. Le conclusioni sono state a cura del presidente Nazionale di Aicq, Associazione Italiana Cultura Qualità, Claudio Rosso.

Ad organizzare l’appuntamento sono stati il Comune di Mantova e Accademia Nazionale Virgiliana, in collaborazione con Associazione italiana Controllo Qualità quindici anni dopo l’avvio delle esperienze di certificazione applicate all’attività amministrativa.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.