CARPENEDOLO – IL PICCOLO PRINCIPE IN SCENA A PALAZZO LAFFRANCHI

Piccolo principe regista Vittorio Borsari

Il regista Vittorio Borsari

Per la regia di Vittorio Borsari, sabato 23 novembre dalle ore 17.00 a Palazzo Laffranchi di Carpenedolo (BS) va in scena IL PICCOLO PRINCIPE con Edoardo Rivoira e Federico Tononi. Musiche dal vivo Luca Tononi.

La meravigliosa storia di Saint – Exupery trasformata in versione teatrale per grandi e bambini. Un viaggio nel mondo dell’infanzia accompagnati da musica e teatro per capire meglio il mondo degli adulti. Un meraviglioso racconto carico di simboli che ciascuna persona incontra nel proprio cammino.

Un racconto musicato dal vivo con in scena un adulto e un bambino, un grande e un piccino… due anime che si incontrano per scoprirsi a vicenda e cambiare il proprio modo di guardare la vita.

PICCOLO PRINCIPE.jpg

Il Piccolo Principe è un adulto-bambino che lascia il suo minuscolo asteroide per mettersi in viaggio nel cosmo. Durante il cammino, visita diversi pianeti abitati da strani personaggi: un re, un vanitoso, un ubriacone, un uomo d’affari, un uomo che accende e spegne un lampione, un geografo. Sono personaggi equivoci, che mettono in risalto il lato ridicolo degli affanni umani.
Dopo tanto vagare, il Piccolo Principe giunge sulla Terra, e precisamente nel deserto del Sahara: a parte un serpente, non c’e anima viva, così si mette alla ricerca degli uomini. Nel tragitto, s’imbatte in una volpe, il Principe la invita a giocare, ma l’animale può accettare solo se prima sarà addomesticato. L’incontro con la volpe è il capitolo più lungo di tutto il libro e anche il più importante, perché in queste righe emerge il valore dell’amicizia. Per la volpe significa essere addomesticata, per il Piccolo Principe prendersi cura della sua rosa. Da quest’animale il Piccolo Principe, apprende importanti verità, prima d’incontrare l’io narrante, un aviatore precipitato nel deserto e scomparire poi definitivamente.
Il piccolo principe è un grande e universale dialogo tra un adulto e un bambino, da cui emerge un percorso di crescita sia del “piccolo principe” sia dell’adulto. L’amicizia tra i due nasce, in un contesto “estremo” come quello di un atterraggio di emergenza nel deserto del Sahara: qui, in uno spazio lontano dal mondo degli adulti, proprio per la componente infantile e naïf del carattere avventuroso del protagonista; possono liberarsi le fantasie di grandi e bambini. Il Piccolo Principe si rivela alla fine, l’amico che ciascuno di noi vorrebbe avere a suo fianco, e ci aiuta, attraverso un meraviglioso viaggio di sincerità e fantasia, a ritrovare il bambino che è nascosto in noi.

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI: Palazzo Laffranchi Carpenedolo (BS)

Inizio spettacolo: Ore 17:00 – Biglietto unico: 5 euro – compagniachronos3@gmail.com

cell. 3332535576 Elisabetta Bonelli

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.