LA GIUNTA STABILISCE I CRITERI PER IL NUOVO BANDO DI ASSEGNAZIONE EX “RIFUGIO”. BUVOLI: “Affrontiamo l’emergenza ma guardiamo anche al futuro”

giovanni-buvoliMantova, 23 marzo – La Giunta Palazzi ha approvato i criteri generali relativi all’indizione della selezione pubblica per l’assegnazione del chiosco denominato “Ex Il Rifugio” e della relativa area esterna, posti presso la sponda del Lago Superiore in località Belfiore.

L’Amministrazione Comunale, al fine di promuovere la fruizione pubblica e turistica delle aree spondali del Lago Superiore – ha detto il vicesindaco di Mantova Giovanni Buvoli -, intende procedere all’individuazione di un nuovo concessionario al quale affidare l’attività di ristorazione. Vogliamo dare un segnale che guarda al futuro in questo momento delicatissimo per tutto il tessuto commerciale del nostro territorio e non solo. Aggiudicando il prima possibile la concessione si potrà evitare il degrado della struttura e garantire un servizio importante per la stagione estiva”.

Dato che gli immobili comunali concessi per finalità commerciali sono assegnati a seguito di procedura ad evidenza pubblica, il Comune di Mantova ha stabilito i seguenti criteri generali da applicare per l’assegnazione in concessione del suddetto fabbricato e della relativa area esterna:

  • durata della concessione di 9 anni, eventualmente rinnovabili di ulteriori altri nove;
  • canone annuo posto a base di gara fissato in 18.000 euro, da aggiudicarsi al prezzo più alto e da aggiornare annualmente in base alle variazioni dell’indice Istat – Foi;
  • attrezzatura/arredamendo dei locali, della cucina e dell’area esterna a carico del concessionario;
  • manutenzione ordinaria e straordinaria del chiosco e della relativa area esterna a carico del concessionario;
  • intervento straordinario di sistemazione della cornice di gronda perimetrale al chiosco a carico del concessionario con relativo scomputo del costo sostenuto dal pagamento del canone nella misura massima di 5.000 euro;
  • intestazione e pagamento delle utenze a carico del concessionario;
  • utilizzo dei servizi igienici presenti nell’immobile anche da parte dei frequentatori della circostante area verde, con relativi oneri a carico del concessionario.
Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.