CASA DEL MANTEGNA: APERTURA DAL 19 MAGGIO CON PROROGA DELLE MOSTRA DI NERONE E ROSAI

Mantova, 18 maggioDa domani, martedì 19 maggio riaprirà ai visitatori anche Casa del Mantegna in via Acerbi a Mantova. Prorogate sino al 23 agosto le mostre attualmente allestite nelle sale espositive di Ottone Rosai e Nerone.

Ottone Rosai, pittura territorio di rivolta

OTTONE ROSAI

Un itinerario complesso e avvincente quello di Ottone Rosai (Firenze 1895 – Ivrea 1957) che ha traversato il XX secolo lasciando traccia profonda della sua personalità e del suo stile.

La mostra organizzata a Mantova – una primizia per questa città – documenta l’insieme antologico del maestro con ottanta opere, dal 1913 al 1957, tra le quali diversi inediti, tenendo come linea principale una delle sue qualità essenziali: la pittura usata come strumento di provocazione e di rivolta.

Rosai_3

La pittura di Rosai, considerata quindi territorio sperimentale nel quale gli uomini e il paesaggio si integrano e, meglio, si comprendono.

La natura umana e la città, il corpo in cui si struttura la convergenza di linguaggio architettonico e poetico, la sintonia o distonia tra forme consuete al nostro occhio e forme di pura invenzione plastica investite da un impeto espressionista, rendono nuovi stimoli, originali occasioni ottiche e mentali al nostro tempo.

Nerone – Orlando Furioso: la follia del vivere, la magia del dipingere

NERONE

La rassegna, che rimarrà aperta fino al 23 agosto 2020, è organizzata da Augusto Agosta Tota, presidente della Fondazione Archivio Antonio Ligabue di Parma promotrice dell’evento con Provincia di Mantova. L’iniziativa ha ottenuto il patrocinio di Regione Lombardia e Comune di Mantova.

7968_Gonfalone_200x225_trac_Nerone 1

Il nucleo di 50 dipinti ad olio esposti, ispirati ai 46 canti del poema ariostesco, oltre ai ritratti di Ariosto, Orlando, Angelica e ad un autoritratto di Nerone, non costituiscono un’illustrazione ma una reinvenzione, una riscrittura, una oggettivazione degli echi che ha prodotto in uno spirito “selvaggio” come quello di Nerone un’opera letteraria che è terra di libertà creatrice. Ecco perchè il nostro artista ne è rimasto affascinato.

Nerone è pittore, scultore, scrittore, poeta e musicista di straordinaria originalità, non ammette alcun confronto se non di semplici apparenze: e non si esaurisce col tempo, anzi trova nuovi spunti e tematiche da esplorare.

Egli è entrato a pieno merito nel panorama dei più grandi artisti contemporanei, dopo tanti successi riscossi in Italia e all’estero: Washington (Children Museum), Milano (Galleria Pace), New York, dove ha esposto in diverse occasioni e ha ricevuto al Metropolitan Museum of Art, già nel 1996, dalle mani del Governatore G.E. Pataky, il “Premio all’insigne carriera artistica”.

Per l’accesso sarà necessario indossare la mascherina e sottoporsi alla misurazione della temperatura corporea. Nelle sale sarà obbligatorio il mantenimento del distanziamento tra i visitatori.

ORARI 10,00-19,30, tranne lunedì se non festivo. (La cassa chiude un’ora prima).

INGRESSO : biglietto intero 8,00 €; ridotto 6,00 € da 6 a 10 anni, over 65 e gruppi di almeno 10 persone; ridotto 3,00 € per scolaresche. Gratuito: bambini fino a 5 anni.

INFO.: Casa del Mantegna Tel. 0376 360.506 – www.casadelmantegna.it

Info Point Tel. 0376 432.432 – www.turismo.mantova.it

GB

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.