LA PSICOLOGA SIMONA RASPELLI RACCONTA “COSE PICCOLE” NEL SUO NUOVO LIBRO

Dopo “Anche la luna è capovolta” ( una finestra sul suo volontariato in Burundi ed in Palestina), il secondo libro “COSE PICCOLE” della dottoressa lombarda Simona Raspelli, racconta tredici storie  curiose che nascono da squarci di vita quotidiana.

La sua vita è legata al mondo dell’emarginazione sociale; ha fatto due esperienze di volontariato in Burundi e Palestina da cui è nato il suo primo libro; lei è Simona Raspelli, 39 anni, psicologa, figlia maggiore del critico gastronomico Edoardo Raspelli.

Ha raccolto per Amazon tredici racconti d’introspezione e fantasia: “Tafani” ad esempio, nasce dall’esperienza di una passeggiata dentro un bosco infestato proprio da tafani, dove le sensazioni di malessere ricordano quelle procurate da alcuni pensieri o relazioni quando si comportano come tafani.

La bambina luccicante” racconta di una bambina che crescendo, con gli incontri e le esperienze della vita, sente di aver perso la sua vitalità e spontaneità e va alla ricerca della sua autenticità.

Il ragazzo che sognava” racconta di un giovane uomo che ristagnava nelle illusioni e non riusciva ad evolvere, finché un giorno non capitò qualcosa che lo costrinse a risvegliarsi…

A volte basta un dettaglio per risvegliare la nostra attenzione, suscitare interrogativi, comprendere qualcosa all’improvviso, fare un passo avanti, cambiare, migliorarsi: questo libro raccoglie piccole storie nate così, da brevi squarci di vita quotidiana che riescono ad accendere una scintilla.

RASPELLI Simona in Burundi volontaria.jpg

Simona Raspelli volontaria in Borundi

Questo è il secondo libro di Simona Raspelli, psicologa e dottore di ricerca, dopo “Anche la luna è capovolta”, edito nel 2015 da Diabasis. Nel primo libro, con la prefazione di Edoardo Raspelli, giornalista e critico gastronomico nonché suo padre, Simona raccontava le esperienze di viaggio e di volontariato che ha vissuto in Burundi con la ONG VISPE e in Palestina.

“Cose piccole” è di tutt’altro genere: si tratta di una breve raccolta di istantanee e dei loro effetti su chi guarda. Il libro può essere acquistato direttamente sul sito Amazon, sia in formato digitale (euro 5) sia cartaceo (euro 10).

SIMONA RASPELLI, nata a Milano nel 1980, dopo la laurea in Psicologia ha deciso di proseguire lo studio della Psicologia Positiva con un dottorato di ricerca su ottimismo e condivisione delle emozioni. Successivamente ha lavorato all’Istituto Auxologico Italiano in progetti di ricerca europei sull’utilizzo delle nuove tecnologie in relazione a ictus e stress psicologico, partecipando anche ad un progetto in alta quota, sul Monte Rosa, alla capanna Margherita, con un gruppo di cardiologi.
Counselor dal 2009, ha collaborato con Fondazione ABIO Italia Onlus per la formazione ai volontari per il bambino in ospedale e con l’Associazione di Auto Mutuo Aiuto  di Milano, Monza e Brianza per le consulenze ai gruppi per il lutto e la separazione.
Si è quindi dedicata ad alcune aree dell’emarginazione sociale.
Dal 2012, dopo aver partecipato a due percorsi formativi, ha fatto due viaggi di alcuni mesi di volontariato in Burundi con il VISPE (Volontari Italiani Solidarietà Paesi Emergenti) e un viaggio di conoscenza in Palestina, a visitare campi profughi e villaggi sotto assedio militare e ascoltare testimonianze di volontari internazionali. Dal desiderio di raccogliere e condividere queste esperienze è nato il suo primo libro.

SCHEDA DEL NUOVO LIBRO:
“Cose piccole” di Simona Raspelli
DOVE SI TROVA: www.amazon.it    www.amazon.com

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.