SUZZARA: ARRESTO PER DETENZIONE MUNIZIONI DA GUERRA E DROGA e DENUNCIA FALSITÀ IDEOLOGICA E SIMULAZIONE DI REATO

Continuano su tutti i fronti i controlli dei Carabinieri nella cittadina di Suzzara. Nel corso della notte i Carabinieri dell’Aliquota Operativa di Gonzaga, unitamente ad unità Cinofila del Nucleo di Orio al Serio, con l’ausilio del cane antidroga (di nome “Grom”), al culmine di un’indagine finalizzata a contrastare il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti che affligge la cittadina mantovana, hanno arrestato per detenzione di munizionamento da guerra  e di sostanze stupefacenti B.G., cittadino del luogo, al termine di perquisizione domiciliare.

Inoltre, nel corso della serata di eri veniva eseguito un controllo nel centro del paese con l’ausilio dei cani antidroga interessando nel contesto un esercizio pubblico con circa una ventina di avventori, senza rilevare nessuna anomalia.

Sempre a Suzzara, nel pomeriggio di giovedì 8 ottobre è stato denunciato un cittadino pakistano residente in paese per simulazione di reato e falsità ideologica commessa dal privato poiché aveva denunciato presso la locale Stazione Carabinieri l’avvenuto furto della propria autovettura, asseritamente avvenuto nel periodo ottobre 2014 – marzo 2018 mentre in realtà, a seguito di accertamenti si appurava che l’uomo, dopo essere rimasto in panne con il mezzo sulla autostrada A-21 all’altezza di Villanova d’Asti, aveva autorizzato la ditta che aveva eseguito il recupero alla demolizione del veicolo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.