MantovaMusica 2021: PRESENTATO IL CARTELLONE CONCERTISTICO 2 MAGGIO – 19 DICEMBRE

Mantova città d’arte, di letteratura e di musica, fu impero di bellezza e cultura durante il Rinascimento Italiano dei Gonzaga, che con MantovaMusica diventa congiuntura positiva che ha segnato l’inizio di una nuova stagione di rinascita culturale della città. Presentato venerdì 9 aprile, in Sala Consiliare, il programma dei concerti, dal sindaco Mattia Palazzi e dai direttori artistici Stefano Giavazzi, Stefano Maffizzoni, Leonardo Zunica.

“Il nostro progetto – spiegano i direttori artistici – ha come finalità la promozione della cultura musicale nel territorio mantovano e quindi da una parte la conoscenza della musica e della sua storia, con riguardo a tutti i generi della musica d’arte, dall’altra la comprensione dei linguaggi e l’affinamento del gusto”.

A causa dell’emergenza Covid, il progetto MantovaMusica 2021 è stato in parte ripensato con alcuni accorgimenti:

  • posticipo dell’intera stagione al mese di maggio;
  • riprogrammazione di alcuni eventi della stagione 2020 cancellati per la pandemia;
  • maggior facilità di avere informazioni relative ai concerti e possibilità di prenotazione e acquisto dei biglietti per telefono;
  • concentrazione degli eventi nel periodo primavera/autunno per ridurre i rischi della pandemia; rigido controllo aII’ingresso delle sale rispettando tutte Ie normative vigenti

Per quanto riguarda I’offerta, abbiamo pensato di:

  1. diversificare la proposta artistica in termini di generi musicali, spaziando dalla classica alla contemporanea, dal jazz alla world music fino alle contaminazioni con la popular music,”
  2. inserire nella programmazione una serie di eventi dedicati alle celebrazioni del settecentesimo anniversario della morte di Dante Alighieri;
  3. coltivare il dialogo con Ie arti performative, figurative, visuali e con la letteratura, anche ampliando la rete delle collaborazioni con associazioni che operano in tali settori;
  4. sperimentare formule di fruizione alternative al concerto tradizionale (conferenze-concerto, performance multimediali);
  5. diversificare Ie sedi dei concerti.

Per quanto riguarda il cartellone 2021 continua il percorso Educational, che prevede una lunga serie di iniziative (4 conferenze/concerto presso la Sala dei Cavalli di Pa- lazzo Te, Masterclass di perfezionamento musicale) rivolte ai giovani e agli studenti e finalizzate a promuovere il loro avvicinamento alla musica e una serie di 4 concerti per la valorizzazione di giovani talenti.

“La formazione costituisce un imprescindibile presupposto al superamento di quelle barriere culturali che ostacolano I’avvicinamento dei giovani (e non solo dei giovani) alla musica d’arte; la valorizzazione di talenti emergenti costituisce un fattore decisivo per comunicare I’idea di una «musica dei giovani per i giovani» – hanno concluso i direttori artistici”.

IL CALENDARIO DELLA STAGIONE CONCERTISTICA 2021

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.