MANTOVA – PRONTO SOCCORSO, PIÙ SPAZI COVID-FREE E TAGLIO AI TEMPI D’ATTES: VIA AI LAVORI

In partenza un intervento per garantire maggiore flessibilità nella conversione delle aree in base all’andamento della pandemia e una presa in carico immediata dei pazienti che accedono alla struttura

Ampliare gli spazi Covid free e ridurre i tempi d’attesa. Sono gli obiettivi dell’intervento in due fasi che interesserà a breve il Pronto Soccorso di Mantova.  

Il primo step prenderà il via entro la prossima settimane e durerà alcuni giorni, con lavori che garantiranno alla struttura una maggiore flessibilità nella trasformazione delle aree Covid in Covid free e viceversa, nonché un collegamento che fungerà da filtro fra i rispettivi locali. I pazienti Covid saranno infatti ospitati soltanto in uno dei moduli abitativi esterni che verrà dotato di un nuovo  accesso dedicato. Gli spazi interni ricavati a seguito dei lavori disporranno invece di letti con telemetria multiparametrica per la gestione di tutte le altre patologie.   

Il secondo step prevede una ridefinizione complessiva dei percorsi, attraverso una modalità di presa in carico immediata: gli utenti che accederanno al Pronto Soccorso si troveranno da subito in stato di osservazione, graduata a seconda della gravità della malattia. In questo modo, sarà possibile ridimensionare in modo significato le attese e arginare il sovraffollamento. 

Nell’autunno 2020 il Pronto Soccorso di Mantova era già stato interessato a un cantiere per la realizzazione di una camera calda dedicata ai pazienti Covid. L’intervento si era proposto di ottimizzare la separazione dei percorsi Covid da quelli non Covid.  

Questa ulteriore modifica del layout ha lo scopo di rispondere in modo sempre più efficace e puntuale alle diverse esigenze del cittadino, offrendo una disposizione modulare degli spazi che può essere agevolmente convertita a seconda dell’andamento epidemiologico. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.