FESTIVAL DEL MEDIOEVO: IL TEMPO DI DANTE, GUBBIO 22 – 26 SETTEMBRE

Il tempo di Dante, è il tema che verrà affrontato nella settima edizione del FESTIVAL DEL MEDIOEVO che si terrà a Gubbio dal 22 al 26 settembre 2021.

Le LEZIONI DI STORIAIncontri con gli autori e Focus con protagonisti storici, scrittori, scienziati, storici dell’arte, filosofi e giornalisti. Le SERATE: concerti di musica medievale, lezioni-spettacolo, teatro. La FIERA DEL LIBRO con tutto quello che c’è da leggere sul Medioevo.

Gli EVENTI: miniatori, antichi mestieri, giochi, letture, animazioni, didattica e laboratori.

La manifestazione, ormai riconosciuta come il più importante appuntamento nazionale sulla storia dell’età medievale, quest’anno si aprirà con un omaggio speciale: il festival è dedicato alla memoria di Marco Santagata, lo scrittore e storico della letteratura scomparso nel novembre del 2020, considerato uno fra i più grandi studiosi mondiali della poesia trecentesca e della vita dell’opera di Dante Alighieri.

Sarà lo storico Franco Cardini ad aprire la manifestazione, mercoledì 22 settembre con la lectio magistralis «Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza». Alessandro Barbero chiuderà il festival nella serata di domenica 26settembre con «La vita politica al tempo di Dante».

Come ogni anno, fra i protagonisti dell’evento, molti tra i maggiori storici italiani e europei. Conferme e ritorni, da Chiara Frugoni a Massimo Oldoni, fino a Maria Giuseppina Muzzarelli, Mariateresa Fumagalli, Gabriella Airaldi, Gabriella Piccinni, Alberto Grohmann, Matteo Saudino, Amedeo Feniello, Chiara Mercuri e Paolo Golinelli insieme a un altro centinaio di docenti di letteratura, scrittori, saggisti, storici dell’arte, filosofi, scienziati, architetti e giornalisti.

Fra i dantisti, i filologi e gli storici della letteratura saranno presenti a Gubbio alcuni fra i principali studiosi della vita e dell’opera del grande poeta: Mirko Tavoni, Alberto Casadei, Claudio Giunta, Luca Serianni, Claudio Marazzini, Federico Maria Sanguineti, Massimo Arcangeli, Aldo Onorati e Giulio d’Onofrio.

La manifestazione prevede anche mostre, eventi teatrali, recital, concerti di musica medievale, lezioni-spettacolo, laboratori di danza e visite guidate alla scoperta dell’Umbria medievale, insieme a spazi particolari dedicati alla rievocazione storica, all’artigianato e agli antichi mestieri.

Il programma completo con l’elenco dei protagonisti e tutti gli aggiornamenti sono consultabili sul sito www.festivaldelmedioevo.it

.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.