CDP, FEI e MCC: al via una delle più grandi operazioni di garanzia mai realizzate in Italia con fondi EGF per attivare 5 miliardi di nuovi finanziamenti per le PMI

Due diversi accordi che permetteranno di attivare cinque miliardi di nuovi prestiti da parte del sistema bancario a favore delle piccole e medie imprese italiane. Questo è il principale obiettivo dell’iniziativa realizzata da Cassa Depositi e Prestiti (CDP) insieme al Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI, Gruppo BEI) e al Mediocredito Centrale (MCC), gestore del Fondo di garanzia per le PMI (Fondo di garanzia).

Si tratta, per dimensione, di una delle più grandi operazioni di garanzia di portafoglio mai realizzate fino ad oggi in Italia con il Fondo di garanzia paneuropeo (Pan-European Guarantee Fund o EGF), parte del pacchetto di misure da 540 miliardi di euro approvato dall’Unione Europea per rispondere all’impatto economico della pandemia. Si stima che gli accordi siglati sosterranno l’accesso al credito a condizioni vantaggiose per circa 30 mila PMI italiane esposte alla crisi pandemica, puntando così a salvaguardare anche i livelli occupazionali.

Nel dettaglio, la struttura dell’operazione si basa su un portafoglio di nuove garanzie originate dal Fondo di garanzia per le PMI fino ad un ammontare massimo di 4,5 miliardi di euro, di cui CDP contro-garantirà l’80% (quindi fino a 3,6 miliardi di euro). CDP beneficerà a sua volta di una contro-garanzia concessa da FEI – di cui la Banca Europea degli Investimenti (BEI) è il principale azionista – a valere su risorse EGF. Grazie al rilevante effetto leva dello schema operativo si stima che potranno essere attivati nuovi prestiti alle PMI per oltre cinque miliardi di euro.

L’operazione è finalizzata a potenziare ulteriormente la capacità operativa del Fondo di garanzia per le PMI a sostegno del tessuto produttivo italiano. L’iniziativa fa seguito a un primo accordo sottoscritto da CDP durante il mese di luglio con BEI per la concessione di garanzie, sempre all’interno del programma EGF, fino a 600 milioni di euro a sostegno dell’operatività di finanziamento di CDP in favore di mid e large corporate.

Il Fondo di garanzia per le PMI, gestito da Mediocredito Centrale per conto del Ministero dello Sviluppo Economico, ha rappresentato il principale strumento operativo pubblico per fronteggiare la crisi pandemica a sostegno delle imprese italiane. Da marzo 2020 a settembre 2021, infatti, sono pervenute 2,4 milioni di richieste di garanzia per un importo di circa 198 miliardi di euro.

Fondo Europeo per gli Investimenti (FEI)

Il FEI è un’istituzione finanziaria parte del Gruppo Banca Europea per gli Investimenti (BEI). La sua missione principale è quella di supportare le micro, piccole e medie imprese (PMI) europee, sostenendo le loro possibilità di accesso al credito. Il FEI definisce e sviluppa strumenti di equity, garanzie e microcredito che si adattano alle esigenze di questa categoria di imprese. In questo ruolo, il FEI persegue gli obiettivi dell’Unione Europea a supporto dell’innovazione, della ricerca e sviluppo, dell’imprenditoria, della crescita e dell’impiego.

Il Fondo di garanzia paneuropeo (FEG o EGF in inglese) è stato creato dal Gruppo BEI (BEI e FEI) con i contributi dell’Italia e di altri Stati membri dell’Unione Europea per proteggere le imprese colpite dalla crisi causata dal COVID-19. Con quasi 25 miliardi di euro di garanzie, Il Fondo di garanzia paneuropeo consente a BEI e a FEI di mettere rapidamente a disposizione delle imprese, principalmente PMI e midcap, prestiti, garanzie, azioni e altri strumenti finanziari. Il Fondo di Garanzia paneuropeo fa parte del pacchetto di misure dell’Unione Europea che mira a fornire un totale di 540 miliardi di euro per rilanciare le parti dell’economia dell’Unione Europea che sono state più colpite.

Cassa depositi e prestiti (CDP)

Cassa Depositi e Prestiti è l’Istituto Nazionale di Promozione che sostiene l’economia italiana dal 1850. Con la sua attività è impegnata ad accelerare lo sviluppo industriale e infrastrutturale del Paese, al fine di contribuire alla sua crescita economica e sociale. CDP pone al centro della propria attività lo sviluppo sostenibile dei territori, oltre alla crescita e all’innovazione, anche internazionale, delle imprese italiane. È partner degli Enti Locali, con finanziamenti e attività di advisory, per la realizzazione delle infrastrutture e per il miglioramento dei servizi di pubblica utilità. Inoltre, è attiva nella Cooperazione internazionale per la realizzazione di progetti nei Paesi in via di sviluppo e nei mercati emergenti. Cassa Depositi e Prestiti si finanzia con risorse interamente private, attraverso l’emissione di Buoni e Libretti postali e attraverso emissioni sul mercato finanziario nazionale e internazionale. Per maggiori informazioni, consultare www.cdp.it.

Mediocredito Centrale (MCC)

Mediocredito Centrale è una banca pubblica controllata al 100% dal Gruppo Invitalia, a sua volta controllato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. La Banca ha consolidato il proprio ruolo istituzionale per la crescita della competitività del Paese, in particolare del Mezzogiorno, attraverso la costituzione del Gruppo Bancario Mediocredito Centrale di cui fanno parte la Banca Popolare di Bari e la Cassa di Risparmio di Orvieto. I tre obiettivi principali di MCC, sostenere il tessuto economico imprenditoriale del Paese, facilitare l’accesso al credito delle PMI e supportare la realizzazione di investimenti produttivi e in ricerca e sviluppo, vengono perseguiti attraverso l’erogazione di credito e la concessione di agevolazioni. Per maggiori informazioni, consultare www.mcc.it.

Il Fondo di garanzia per le Pmi gestito da Mediocredito Centrale per conto del Ministero dello Sviluppo Economico, favorisce l’accesso al credito di piccole e medie imprese e professionisti attraverso il rilascio di una garanzia pubblica su finanziamenti concessi da banche, società di leasing e altri intermediari finanziari. Il Fondo, potenziato attraverso il DL Liquidità per fronteggiare la crisi pandemica, interviene su finanziamenti con qualsiasi finalità e durata a favore di soggetti operanti in tutti i settori economici. Il Fondo interviene nella modalità della garanzia diretta su richiesta dei soggetti finanziatori, (banche, società di leasing e altri intermediari) o della riassicurazione/controgaranzia su richiesta dei soggetti garanti (confidi e altri intermediari).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.