LITE PER FUTILI MOTIVI FINISCE IN ACCOLTELLAMENTO: DENUNCIATO UN 56enne DI REDONDESCO

I Carabinieri di Asola, al termine di mirata attività di Polizia Giudiziaria, hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Mantova un 56enne dimorante nel comune di Redondesco responsabile dei reati di lesioni personali e porto di armi od oggetti atti ad offendere.

I fatti risalgono a fine novembre scorso quando i Carabinieri di Asola, in servizio perlustrativo, vengono inviati dalla centrale operativa nel comune di Redondesco dove, un all’interno di un noto bar del centro abitato, a seguito di una lite scoppiata per futili motivi, G.F. classe 65 ha aggredito con un coltello un giovane ragazzo presente all’interno dell’esercizio pubblico.

I Carabinieri di Asola, dopo aver ricostruito i fatti ed escusso i testimoni, hanno identificato l’aggressore che adesso dovrà rispondere dei reati di lesioni personali e porto di armi od oggetti atti ad offendere.

L’uomo aggredito, trasportato presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale di Asola, è stato dimesso con una prognosi di 12 giorni.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.