GONZAGA – ‘LE STORIE DI TEREZIN’ AL CENTRO EVENTI PER LA GIORNATA DELLA MEMORIA

Le storie di Terezín, il campo di concentramento in cui i nazisti rinchiusero artisti e bambini, percorrono gli eventi promossi dal Comune di Gonzaga in occasione della Giornata della Memoria 2022. Giovedì 27 gennaio la professoressa Anna Pezzella, presidente del circolo Anpi di Suzzara Motteggiana e Gonzaga, incontrerà le studentesse e gli studenti delle classi prime della scuola secondaria di primo grado e, accompagnata dalle letture del personale bibliotecario, condurrà l’incontro “La Shoah dei bambini: Terezín”.

L’attività rientra nel progetto sul valore della memoria sostenuto dall’Amministrazione Comunale attraverso il piano per il diritto allo studio.

Si svolgerà invece venerdì 28 gennaio al Teatro comunale “Non ti ho protetta da nulla: un violino del ghetto di Terezín”, reading pubblico con lo scrittore ed ebraista Matteo Corradini (ore 21). Vincitore del Premio Andersen nel 2018, Premio Leipzig nel 2018, Premio Primo Romanzo nel 2014, dal 2003 Corradini fa ricerca sul ghetto di Terezín recuperando storie, oggetti, strumenti musicali. Pubblica con Bompiani e Rizzoli, ha fondato il Pavel Žalud Quartet e il Pavel Žalud Trio in Italia, ed è tra i fondatori dell’Institut terezínských skladatelů (Terezín Composers Institute).

Nel corso della serata, la violinista Giovanna Camerlenghi suonerà un violino Zalud appartenuto a musicisti ebrei deportati nel ghetto di Terezín. L’evento è organizzato in collaborazione con l’Associazione Musicale Banda di Gonzaga e la Scuola di Musica “D. Fantini” di Gonzaga che accompagnerà la serata con brani musicali eseguiti dai propri allievi.

La partecipazione è gratuita con prenotazione obbligatoria al tel. 0376 58147, email biblioteca@comune.gonzaga.mn.it (richiesti Green Pass Rafforzato e mascherina FFP2).

Le iniziative per la Giornata della Memoria proseguiranno idealmente mercoledì 16 marzo: alle ore 21 lo scrittore Daniele Aristarco sarà infatti ospite della Biblioteca comunale per parlare del suo libro “Il giardino dei giusti”, pubblicato da Einaudi Ragazzi e dedicato ai Giusti tra le Nazioni, uomini e donne non ebrei che durante la Shoah salvarono donne e uomini ebrei rischiando la propria vita, senza trarne alcun vantaggio personale. In mattinata l’autore incontrerà le classi seconde della scuola secondaria di primo grado.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.