UN NUOVO CAMPO DA CALCIO A GAZOLDO DEGLI IPPOLITI, FINANZIATO DA REGIONE LOMBARDIA

Un nuovo campo dal calcio per Gazoldo degli Ippoliti. Si tratta di un progetto dal valore di 500mila euro, finanziato interamente a fondo perduto dal bando regionale per la rigenerazione urbana.

L’intervento presentato dall’amministrazione si è classificato in graduatoria al 185esimo posto su 467 domande ammesse tra tutti i Comuni lombardi che hanno fatto richiesta.

Il campo da calcio verrà realizzato in erba sintetica recuperando un’area sottoutilizzata, ma dalle notevoli potenzialità, all’interno del centro sportivo, un luogo che si intende far diventare sempre più strategico e di riferimento per il paese.

“Il bando aveva l’obiettivo di incentivare interventi per il recupero di aree degradate periferiche da rilanciare, per favorire nel medesimo contesto insediamenti non produttivi e produttivi – chiarisce il sindaco di Gazoldo Nicola Leoni – Noi abbiamo chiesto la massima cifra concedibile pari a 500mila euro, ovvero la stima del costo totale del progetto, e siamo riusciti ad ottenere l’intera somma, il cento percento del finanziamento. Servirà ora procedere con il progetto definitivo-esecutivo: come tempistiche di realizzazione si andrà presumibilmente al prossimo anno”.

Uno degli obiettivi di mandato dell’amministrazione è la riqualificazione generale dell’area del centro sportivo. “Un progetto che si sta man mano sempre più concretizzando – aggiunge Leoni – Dopo aver infatti commissionato e redatto uno studio complessivo di riqualificazione del nostro centro sportivo, composto da singoli interventi tutti coerenti all’obiettivo finale, stiamo ora appunto concentrando i nostri sforzi sulle singole parti alla costante ricerca di opportunità che possano finanziarne la realizzazione, ponendo la massima attenzione alla sostenibilità per il bilancio comunale”. Tra le inaugurazioni più recenti c’era stata quella del nuovo campo da tennis.

Il bando regionale era proprio finalizzato alla realizzazione di interventi relativi ad aree/immobili di proprietà pubblica e di pubblico interesse, volti all’avvio di processi di rigenerazione urbana, in relazione alle strategie di rigenerazione urbana del Comune.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.