ANDREA MINGARDI IN CONCERTO PER FESTIVAL CROSSROADS A MEDOLLA (MO)

Medolla (MO) entra a far parte per la prima volta della vasta mappa geografica toccata dai concerti di Crossroads, il festival itinerante regionale organizzato da Jazz Network e dall’Assessorato alla Cultura della Regione Emilia-Romagna. Venerdì 1 aprile (inizio alle ore 21) il Teatro Facchini ospiterà il concerto di un’icona del rhythm & blues italiano, il cantante Andrea Mingardi.

Il suo spettacolo “… E allora jazz” vedrà la partecipazione di fidati musicisti: Emanuela Cortesi (voce), Teo Ciavarella (pianoforte), Maurizio Tirelli (tastiere, synth), Sandro Comini (trombone), Felice Del Gaudio (contrabbasso) e Lele Barbieri (batteria). 

Il concerto è realizzato in collaborazione con la Fondazione Scuola di Musica Carlo e Guglielmo Andreoli dell’Unione Comuni Modenesi dell’Area Nord con il patrocinio del Comune di Medolla. Biglietti: prezzo intero euro 15; ridotto under 13.

Nato a Bologna nel 1940, Andrea Mingardi è una delle principali figure della musica pop e del cantautorato emiliani. Dal rock and roll degli anni adolescenziali al debutto su 45 giri nel 1962 all’ingresso, nello stesso anno, nella Rheno Jazz Gang (il cui clarinettista è Pupi Avati), Mingardi trova presto la sua vocazione: è il rhythm & blues, che diventa l’ossatura musicale dei suoi gruppi per i decenni a venire. Ottiene poi notevole successo anche con canzoni in dialetto, che strizzano l’occhio al genere demenziale, ma sempre venate di funky e blues. Nel 2006 inizia una fruttuosa collaborazione con Mina (ma non vanno tralasciate altre sue importanti ‘connessioni’ musicali: con Adriano Celentano, Lucio Dalla, Gianni Morandi, Ornella Vanoni, gli Stadio, Franco Califano, José Feliciano, i Blues Brothers). Mingardi è anche tra i fondatori della Nazionale cantanti.

“Mi sono accorto che tutti i generi che da ragazzo mi hanno preso il cuore e spinto a buttarmi nel mondo della musica [oggi] sono rari o assenti. Come non contassero più. E invece contano nella mia storia e… nella storia”. Parole di Mingardi, che spiegano alla perfezione il suo ritorno alle origini, per riportare sotto i riflettori quel repertorio che ha alimentato la sua passione musicale. Ed ecco servito “… E allora jazz”, che vede Mingardi alle prese con il Great American Songbook, seguendo le orme di altri suoi memorabili interpreti (Frank Sinatra, Nat King Cole, Ella Fitzgerald, Tony Bennett…).

Informazioni

Jazz Network, tel. 0544 405666, fax 0544 405656,

e-mail: info@jazznetwork.it, website: www.crossroads-it.org – www.erjn.it – www.jazznetwork.it

Indirizzi e Prevendite:

Teatro Facchini, Piazza del Popolo 7.

Biglietteria serale dalle ore 19:30: tel. 338 2273423.

Prenotazioni telefoniche: Jazz Network, tel. 0544 405666 (lun-ven ore 9-13), info@jazznetwork.it.

Informazioni: Centro Culturale, tel. 0535 53850 (lun-sab ore 10-13), ufficio.cultura@comune.medolla.mo.it.

Prevendita on-line: www.crossroads-it.org

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.