21 COMUNI MANTOVANI hanno aderito al Progetto 18plus, nuovi diritti e doveri istituzionali per i maggiorenni

Diventare maggiorenne significa essere titolari di nuovi diritti e doveri istituzionali contenuti nella Costituzione. L’iniziativa “18plus. Il battesimo della cittadinanza” si rivolge ai nati nel 2004 che compiono diciott’anni nel 2022 e che diventano sempre più protagonisti del presente e del futuro.

I residenti in uno dei 21 Comuni della provincia di Mantova che hanno aderito, riceveranno (o hanno già ricevuto) in questi giorni a casa loro una lettera a firma del proprio sindaco che li invita ad un incontro fissato per la mattina di sabato 2 aprile. Le ragazze e i ragazzi coinvolti sono circa 1.800.

Tavolo dei relatori

Il fatto di compiere 18 anni rappresenta una tappa molto significativa. In poche parole significa avere un ruolo (ancora) più attivo nel definire il presente in cui stanno vivendo, esprimendo, tramite il voto, le proprie idee e la propria visione del Paese.

Ma non si tratta solo del voto. Per i Comuni che propongono il 18plus è importante passare il messaggio che in tutto quello che fanno i ragazzi, come vivono i loro paesi, come si rapportano con le persone, nel volontariato, nello sport, sono chiamati ad essere presidi della Qualità, che passa anche dal prendersi cura delle persone, dell’ambiente, della cultura.

Rappresentati delle istituzioni e degli istituti partecipanti al progetto

Durante l’incontro i sindaci spiegheranno ai ragazzi quanto è importante il loro contributo per costruire, già da ora, comunità più accoglienti e più a misura dei loro ideali e dei loro bisogni, più inclini a coltivare la pace come stile di incontro e di vita quotidiana. Verrà dato, inoltre, rilievo all’importanza del relazionarsi con le istituzioni, a prescindere dall’idea politica di ciascuno. Anzi, sarà sottolineato che sono il pluralismo e il confronto di pensieri anche diversi che mantengono in vita la democrazia, che oggi come non mai, riconosciamo tutti come valore da tutelare con estrema cura.

In molti Comuni, poi, i giovani riceveranno – o hanno ricevuto insieme all’invito – anche una copia della Costituzione italiana.

L’iniziativa è stata presentata martedì 29 marzo, nella sala Consiliare del Palazzo Municipale di via Roma 39, dall’assessore alle Politiche Giovanili del Comune di Mantova Alessandra Riccadonna, dall’assessore Welfare e alle Politiche Giovanili del Comune di Suzzara Alessandro Guastalli, dalla dirigente scolastica IS “Manzoni” di Suzzara Paola Bruschi, dal coordinatore Informagiovani rete mantovana Arianna Ansaloni e dal presidente Auser di Suzzara Fabio Carlini.

“La collaborazione tra Amministrazioni e Istituti secondari di secondo grado, prevista dal 18+ – ha detto l’assessore alle politiche giovanili del Comune di Mantova Alessandra Riccadonna –, è un segnale forte di attenzione verso i nostri ragazzi, una proposta unitaria sul territorio che potrebbe diventare una tradizione per le amministrazioni, ma anche per le scuole.  Un evento, quello che si terrà al Teatro Bibiena sabato 2 aprile, in linea con le iniziative sulle politiche giovanili intraprese dall’Amministrazione comunale, che prevedono il diretto coinvolgimento dei giovani, e che rientra nelle azioni del progetto MNlink finanziato dal bando ‘La Lombardia dei giovani’. Sarà una festa per i 18 anni dei cittadini nati nel 2004 che si svolgerà in contemporanea in tutti i comuni aderenti all’iniziativa. Per loro la possibilità di interfacciarsi col Sindaco e condividere idee sui giovani. Una vera occasione, quindi, per parlare di impegno civico e cittadinanza attiva. Ai diciottenni mantovani, poi, verrà consegnata la Costituzione italiana e la ‘Carta dei Diritti fondamentali dell’Unione Europea’, oltre un dono culturale di compleanno”.

“I giovani sono una risorsa del presente – ha sottolineato Alessandro Guastalli, assessore al Welfare del Comune di Suzzara capofila di questa iniziativa –. In ogni cosa che fanno, si prendono cura di chi hanno attorno, persone, ambiente, spazi, amici e passanti, mettendoci passione. Fanno la differenza quando sorridono ad un anziano, quando sono leali e corretti in una gara sportiva, quando dedicano un po’ di tempo a una causa, quando condividono un loro talento. Ci stiamo occupando anche, per esempio, di servizio civile. Ecco, anche questi atteggiamenti sono una reale ed efficace difesa non armata della Patria. Per questo, come Comune di Suzzara – continua l’assessore – abbiamo destinato importanti risorse di personale anche per curare la crescita della rete dei Comuni aderenti, perché il messaggio arrivasse ai più ragazzi possibili e in modo forte: essere maggiorenni vuol dire avere la possibilità di contribuire a scrivere una pagina di presente e di futuro, diversa da quella che ci stanno raccontando al telegiornale in questi tempi”.

Alcuni dei partecipanti al progetto

In prima fila nell’organizzazione del 18plus ci sono anche gli Informagiovani della rete mantovana, che hanno sviluppato e diffuso il progetto, inteso come uno dei momenti di crescita e realizzazione dei ragazzi nella loro costruzione di un futuro che non può e non deve essere inteso solo come ricerca di un impiego stabile e di soddisfazione, ma che va pensato a tutto tondo, come l’immaginare un percorso di realizzazione di sogni, aspirazioni e attitudini all’interno della comunità dove vivono o dove sceglieranno di vivere.

LA COLLABORAZIONE CON LE SCUOLE

Arianna Ansaloni coordinatore Informagiovani rete mantovana

Molti Istituti scolastici hanno accettato l’invito a sostenere l’iniziativa, cogliendo la forte valenza di educazione civica dell’evento, la loro collaborazione sarà strategica nel far comprendere ai ragazzi l’importanza di partecipare e permetterà loro di vivere questa esperienza come parte del percorso scolastico, mentre i ragazzi residenti in Comuni non aderenti all’iniziativa avranno occasione, in classe, di poter riflettere sulle stesse tematiche.

IL CONTEST “LA COSTITUZIONE IN UN REEL”

Ai ragazzi verrà inoltre proposto di partecipare ad un Contest: una sfida per singoli o a gruppi che consiste nel creare dei contenuti unici, originali e avvincenti, utilizzando lo strumento del Reel postati su Instagram. Il punto di partenza è rappresentato dai 12 principi fondamentali della nostra Costituzione. L’obiettivo è parlare della Costituzione, della sua importanza, di come interagisce con la vita dei cittadini, spiegando uno dei 12 articoli, usando tutti i registri e gli stili, dall’ironico al giocoso, tipici dei Reel.

I promotori dell’iniziativa sono stati i Comuni di Mantova e di Suzzara, oltre ad Auser Città di Suzzara e Avis sezione comunale di Suzzara che hanno messo i premi a disposizione:

Categoria 1: singoli

  • Voucher per viaggio-evento targato ScuolaZoo Viaggi
  • AirPods Apple 2019 (compatibili con ogni smartphone)
  • Cassa bluetooth JBL GO 3

Categoria 2: GRUPPI (max 5 persone)

  • Gruppi premiati: voucher per ciascun componente valido per la stagione estiva concerti presso Arena Bike-in (Mantova)
Fabio Carlini presidente Auser di Suzzara

COMUNI CHE ADERISCONO AL 18PLUS 2004>2022

  • Suzzara (capofila, in quanto titolare del coordinamento Informagiovani Rete Mantovana)
  • Mantova
  • Bagnolo San Vito
  • Borgo Mantovano
  • Curtatone
  • Gonzaga
  • Moglia
  • Motteggiana
  • Ostiglia
  • Pegognaga
  • Poggio Rusco
  • Porto Mantovano
  • Quistello
  • Sabbioneta
  • San Benedetto Po
  • San Giorgio Bigarello
  • San Giovanni del Dosso
  • Sermide e Felonica
  • Serravalle a Po
  • Sustinente
  • Viadana

ELENCO ISTITUTI SUPERIORI E CFP CHE ADERISCONO AL 18PLUS 2004>2022

  • Liceo Artistico G. Romano di Mantova
  • Liceo Scientifico Belfiore di Mantova
  • Scuola di Arti e Mestieri “F. Bertazzoni” di Suzzara
  • IIS Carlo d’Arco e Isabella d’Este di Mantova
  • IIS Manzoni di Suzzara
  • I.S. Strozzi di Mantova, Palidano e S. Benedetto
  • I.S. Fermi di Mantova
  • I.S. Bonomi Mazzolari di Mantova
  • ITES Pitentino di Mantova
  • ITET Mantegna di Mantova
  • IIS G. Galilei di Ostiglia
  • IISS Greggiati di Ostiglia
  • Fondazione Santa Chiara-Istituto d’Istruzione Professionale e di Formazione Professionale di Casalmaggiore

IL 18PLUS IN BREVE

21 Comuni

12 scuole della provincia + 1 istituto fuori provincia

I ragazzi coinvolti sono circa 1.800

(ph PB)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.