PRESENTATE LE INIZIATIVE PER IL 550° ANNIVERSARIO DELLA POSA DELLA PRIMA PIETRA BASILICA DI SANT’ANDREA IN MANTOVA

MANTOVA – Prenderanno il via venerdì 20 maggio con il convegno dedicato al “Padiglione tardo seicentesco dei Sacri Vasi ritrovato e restaurato.

Committenza, maestria e preziosità” le iniziative promosse dalla Compagnia del Preziosissimo Sangue in collaborazione con la Basilica di S. Andrea e i suoi volontari e collegate alla ricorrenza del 550° anniversario della posa della prima pietra della basilica cittadini e della morte del suo architetto progettista ovvero Leon Battista Alberti.

Questo progetto di natura spirituale, storica e culturale denominato: “Basilica 1472 – 2022 – Questo sarà è più capace, più eterno, più degno, più lieto” vede tra i suoi promotori anche la Diocesi e il Comune di Mantova.

I lavori di restauro del padiglione

Mercoledì 18 maggio nella Sala delle Colonne, dove è ancora presente il camino riportante sulla propria balaustra la scritta “Societatis Sanguinis Christi 1614” a conferma del notevole impegno profuso nel tempo dalla Compagnia del Preziosissimo Sangue, si è svolta la presentazione degli appuntamenti della prima parte della rassegna.

All’incontro hanno presenziato don Renato Pavesi, della Diocesi di Mantova, Moreno Piccinini, Priore della Compagnia del Preziosissimo Sangue, che aveva al proprio fianco Rosanna Golinelli e Alessandro Colombo.

A coordinare le varie fasi del primo degl’incontri posti in calendario sarà don Stefano Savoia che parlerà dello straordinario complesso tessile, damascato, della fine del XVII secolo donato dalla duchessa Anna Isabella Gonzaga. Padiglione restaurato tra il 2019 e lo scorso anno grazie ai fondi messi a disposizione da Intesa San Paolo e in questi mesi esposto a Napoli in occasione della mostra “Restituzioni XIX edizione”.

Tra i vari momenti ideati e promossi da Moreno Piccini ed i suoi collaboratori con la collaborazione dei volontari della Basilica di S. Andrea non vi sono solo convegni, ma anche visite guidate all’interno della basilica.

Queste opportunità si terranno una al mese da giugno, il 17, ad agosto, per ammirare e conoscere più a fondo gli affreschi laterali, quelli policromi che narrano i momenti salienti dei Vangeli, e monocromi, che raccontato, invece, quelli degli Atti degli Apostoli.

Le visite avverranno su prenotazione per questo coloro che fossero interessati possono contattare direttamente il 320 4305496.

Altre proposte che rientrano nel programma della rassegna sono le mostre allestite nella Sacrestia della Compagnia del Preziosissimo Sangue, inaugurata lo scorso 9 aprile e rimarrà visitabile sino al prossimo30 novembre, e quella dedicata alla restaurata Croce della Cupola di S. Andrea che aprirà i battenti il 31 maggio e avrà come contesto ideale la Cappella di S. Antonio, sempre all’interno della basilica. Il 20 giugno alle 21, poi, si terrà il concerto dal titolo “Vespro della Beata Vergine” di Monteverdi, appuntamento inserito, tra le altre cose, nell’ambito del Festival Monteverdi 2022 a cura della Fondazione Artioli – Mantova Capitale Europea dello Spettacolo.

“Gli eventi posti in calendario – hanno sottolineato i promotori – si andranno a collegare con quelli che nella seconda parte dell’anno saranno dedicati sempre al 550° anniversario della posa della prima pietra della basilica e della morte del suo progettista. Cogliamo l’occasione per ringraziare la Fondazione Bam per le risorse che ci ha donato”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.