SINQUANT’AN DA DIALET MANTUAN: IL CENACOLO DIALETTELE AL FOGOLER PRESENTA L’ANTOLOGIA – DOMENICA 5 GIUGNO A PIETOLE

Mezzo secolo di paziente impegno per salvaguardare e dare il giusto risalto al valore culturale e sociale della lingua locale, o meglio del dialetto. Questo ha festeggiato lo scorso 29 maggio, tra l’orgoglio e l’entusiasmo dei molti poeti, autori storici e cultori della tradizione popolare presenti, il Cenacolo Dialettale Mantovano “Al Fogolèr”.

Di anni ne ha compiuti, quindi, 50 il sodalizio presieduto da Sergio Aldrighi, ma lo spirito e la voglia di continuare a testimoniare e promuovere le peculiarità di una lingua come quella mantovana sono rimasti immutati.

Lo storico giubileo si è svolto nel salone del Gap di Cerese, con il  patrocinio del Comune di Borgo Virgilio. Oltre ad autorità locali, validissimi interpreti e cultori del dialetto mantovano tra i quali Giancarlo Gozzi, Gian Paolo Borghi ed Elio Fox, hanno presenziato all’appuntamento gli esponenti di cenacoli dialettali di Trento, Rovereto, Verona e Vicenza.

Tra i partecipanti, inoltre, vi era anche la consorte del noto poeta, animatore e tra i fondatori del cenacolo, Alfredo Facchini in arte Fredon, recentemente scomparso.

A tutte le personalità che hanno voluto testimoniare la loro stima per l’impegno culturale e sociale posto in essere dai dirigenti ed i poeti del cenacolo è stata donata la caratteristica formella in ceramica, dipinta a mano, e l’Antologia “Sinquant’an da dialet mantuan” in cui sono stati inseriti tutti i 125 poeti che hanno fatto parte o sono tutt’ora nel sodalizio.

La festa è proseguita, poi, con il momento conviviale, allietato da intermezzi di poesia, di musica e canto con Wainer Mazza, Gino Daeder e Sabrina Aldrighi.

La giornata si è conclusa con il tradizionale taglio della torta, accompagnato da brindisi e tanti auguri in favore della lingua dialettale.

Domenica 5 giugno alle 17:00, invece, nel giardino del Centro Sociale Il Tiglio Piazza Adua, 10 a Pietole di Borgo Virgilio sarà presentata ufficialmente l’Antologia del 50°. A tutti i poeti inseriti o alla famiglia dei poeti scomparsi, il Fogolèr donerà una copia del libro.

Paolo Biondo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.