MANTOVA, C’ERA UNA VOLTA L’ACQUA: CAMMINATA CON GLI SCARPONAUTI NELLE ZONE D’ACQUA PERDUTE NEL TEMPO

Il percorso è la tappa conclusiva del calendario di CamminaMantova 2022 – Terre d’Acqua coordinato da Gli Scarponauti, che pone l’attenzione al legame con l’acqua del nostro territorio.

In questo contesto si propone per domenica 6 novembre alle ore 15:00, un itinerario che, partendo dallo Spazio Te (Viale Te) ci porterà alla scoperta delle zone d’acqua perdute nel tempo di Mantova.

Il percorso si snoda lungo il perimetro della terza cerchia di mura seguendo le aree interrate durante il Novecento. Immagineremo, attraverso la narrazione e le immagini d’epoca, la natura di Mantova come città d’acqua con la Fossa Magistrale, il Lago Paiolo su cui spiccava il volume dell’Isola del Te e le aree che potevano essere allagate per difesa, a ridosso del perduto Ponte dell’Acquadrucio: gli attuali giardini di Viale Piave progettati da Giuseppe Roda.

L’itinerario proseguirà poi verso il Rio, la via d’acqua che per secoli ha permesso commerci e scambi tra il Lago Superiore e quello Inferiore e si concluderà con la discesa al Rio attraverso le Pescherie di Giulio Romano.

Il percorso è di circa 3,5 km; si snoda su strade cittadine, ma si consiglia un abbigliamento comodo. Quota partecipazione: 10 € a persona.

Per informazioni e prenotazioni presso l’Infopoint Casa del Rigoletto – Piazza Sordello, 23 a Mantova – info@infopointmantova.it – tel. 0376288208

Il percorso si inserisce nell’ambito del progetto “Acqua nell’anima” a valere sul Bando 2021 Misura Lombardia attrattiva di Regione Lombardia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.