Da MANTOVA alla TURCHIA, il trasbordo al porto di VALDARO di DUE MAXI CALDAIE per l’ESTRAZIONE DEL GAS

Hanno attraversato 43 comuni e sono passate sulle strade di cinque province: Milano, Bergamo, Lodi, Cremona e Mantova, per arrivare poi Valdaro.

Movimentazione caldaia

Nella giornata di domenica 6 novembre 2022 erano arrivate al porto di Mantova da Peschiera Borromeo, comune dell’hinterland milanese, due maxi caldaie la cui destinazione finale è la Turchia, porto dove verranno impiegate per l’estrazione del gas.

Oggi, lunedì 7 ottobre, nel tardo pomeriggio la partenza dall’attracco virgiliano con destinazione Marghera. A coordinare e ad effettuare i trasferimenti è stata la Ditta Zanoletti Trasporti di Bergamo.

Oggi il carico eccezionale ha visto il completamento del trasbordato su una maxi chiatta che attraverso il canal Bianco lo condurrà sino al porto di Marghera. Il viaggio dal capoluogo virgiliano a Venezia dovrebbe durate all’incirca 48 ore.

La caldaia viene sollevata

Da lì le due caldaie progettate e prodotte dalla Cannon Bono Energia di Peschiera Borromeo, azienda leader nella realizzazione di caldaie industriali saranno imbarcate su una speciale nave che le porterà sino al porto di approdo in Turchia dove dovranno essere installate entro la fine del 2022. I tempi di navigazione previsti sono all’incirca di 7/8 giorni.

“Come Provincia ci siamo attivati per concedere le autorizzazioni necessarie al transito dell’eccezionale trasporto lungo il percorso da Peschiera Borromeo a Mantova – ha spiegato il presidente della Provincia Carlo Bottani che è stato anche in costante contatto con l’ambasciata turca per aggiornarla sul “viaggio” delle due caldaie del valore di alcuni milioni di euro verso la località di destinazione in terra turca -. Abbiamo anche sensibilizzato e coordinato il rilascio delle necessarie autorizzazioni da parte delle amministrazioni degli altri territori su cui le due caldaie sono transitate”.

la caldaia viene posata sulla chiatta

“Abbiamo assistito a un ottimo esempio di sinergia tra imprese e politica” ha aggiunto il consigliere con delega al sistema portuale e navigazione Mattia Di Vito. Il convoglio è lungo 27 metri e largo 5,60 per 6,60 metri di altezza. Il peso complessivo si aggira sulle 170 tonnellate (ne pesano 110 solo le due caldaie). Le due caldaie durante il trasporto sono state avvolte in uno speciale involucro per essere protette dall’umidità e dall’acqua e poi imballate in un maxi contenitore di compensato.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.