Nefrologia e Dialisi del Carlo Poma: L’EMODIALISI ARRIVA ANCHE A DOMICILIO

Emodialisi anche a domicilio. Da qualche giorno la struttura di Nefrologia e Dialisi dell’Ospedale Carlo Poma di Mantova offre questa possibilità aggiuntiva ai pazienti che hanno esigenze di maggiore flessibilità negli orari e negli spostamenti, ad esempio per motivi di lavoro.

La condizione per attivare il servizio – spiega il direttore del reparto Giuseppe Mazzola – è che il malato sia assistito da un caregiver, solitamente un familiare, che verrà adeguatamente addestrato dal personale ospedaliero. La strumentazione da utilizzare a casa sarà fornita in comodato d’uso da Asst”.

La nuova soluzione vale solo per l’emodialisi domiciliare frequente, eseguita cinque giorni alla settimana e di breve durata, cioè due ore. La Nefrologia di Mantova garantisce invece ormai oltre 20 anni la dialisi peritoneale a domicilio, un trattamento meno complesso da gestire in autonomia, che non richiede la presenza di un caregiver, ma al quale non tutti i pazienti sono candidabili. I principali motivi clinici che non permettono alle persone di sottoporsi a questo tipo di terapia sono interventi chirurgici addominali pregressi e rischio infettivo aumentato per terapie altamente immunosoppressive.

Al Poma il servizio di dialisi extracorporea è in grado di trattare fino a 140 pazienti alla settimana su tre turni giornalieri, mettendo a disposizione 23 posti tecnici. Sono presenti due ambulatori di dialisi peritoneale che seguono circa 25-30 pazienti domiciliari.Negli ospedali di Asola e Pieve di Coriano i posti tecnici di dialisi extracorporea dono 7, organizzati come centri ad assistenza limitata.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.