Concerti, danza, spettacolo: al via “WintER Festival. In Emilia-Romagna l’inverno è uno spettacolo”

Dal maestro Muti che dirige il Requiem di Verdi alla Compagnia Antonio Gades che fa rivivere il mito di Carmen, passando per l’Harlem Gospel Choir, uno dei più celebri in tutto il mondo, e la mostra Giulio II e Raffaello, ovvero la nuova stagione del Rinascimento.

A partire da giovedì 15 dicembre, e fino all’8 gennaio 2023, l’Emilia-Romagna ospita WintER Festival, ricco cartellone di eventi che raccoglie le proposte più interessanti del palcoscenico invernale proprio nel periodo festivo: un’occasione, questa, per avvicinare alla cultura un pubblico ancora più ampio. Occasione che la Regione “supporta” con una vera e propria campagna di comunicazione: “WinterER Festival. In Emilia-Romagna l’inverno è uno spettacolo”.

“Teatri, musei, cinema e spazi espositivi hanno ripreso ‘a pieno regime’ la propria attività- sottolinea l’assessore alla Cultura, Mauro Felicori-. Alla sfida di riportare il pubblico nei luoghi di cultura in questa fase post pandemia, si aggiunge quella di far fronte ai costi energetici crescenti. Per questo la Regione, oltre a sostenere molte delle iniziative e delle programmazioni più importanti, ha deciso di lanciare una campagna di comunicazione che, proprio nel periodo delle festività, richiami l’attenzione del pubblico sulla ricca offerta culturale delle nostre città”.

La campagna è rivolta agli abitanti delle città emiliano-romagnole, ma anche a tutti coloro che decideranno di spostarsi nelle prossime settimane, in occasione delle feste di fine anno. Il cartellone è molto ricco: per quanto riguarda i concerti, spazia da Riccardo Muti – che con l’Orchestra Giovanile Cherubini, da lui fondata nel 2004, dirigerà il Requiem di Verdi a Rimini e a Bologna – a Timothy Brock che sul podio dell’Orchestra Filarmonica Toscanini, con le voci soliste del West-End di Londra, proporrà i grandi successi del musical internazionale, fino all’Harlem Gosper Choir.

Non manca la danza, di grandissimo richiamo: dalla Carmen della Compagnia Antonio Gades, in scena al Teatro Comunale di Bologna, allo Schiaccianoci, il balletto di Natale per definizione, che verrà proposto in più versioni.

Sarà possibile assistere a spettacoli con Claudio BisioVirginia RaffaeleIaia Forte e Lella Costa, insieme a tanti altri. Per i più piccoli, oltre alle tantissime proposte dei maggiori teatri, lo spettacolo Scarpette Rotte, a firma Emma Dante – su ispirazione della celebra fiaba di Andersen – e prodotto da Ert, Emilia Romagna Teatro Fondazione. E poi le mostre, da I pittori di Pompei a Giulio II e Raffaello, fino al raffinato liberty delle ceramiche di Galileo Chini esposte a Faenza. 

La campagna di comunicazione

Si svolgerà fino al 28 dicembre, con un mix di strumenti (online e offline) che coprono il territorio regionale, quello delle regioni limitrofe e a livello nazionale. Gli strumenti utilizzati sono un video da trasmettere sulle tv regionali e su Lepida tv; uno spot radio, destinato a emittenti radiofoniche anche nazionali e un’ulteriore sponsorizzazione su Spotify; una selezione di testate giornalistiche, in versione cartacea e digital, a diffusione anche nazionale. Il tutto completato dalla campagna sui profili social di EmiliaRomagnaCultura, Patrimonio culturale e Assessorato alla cultura.

Tutte le informazioni, gli appuntamenti e gli approfondimenti saranno in continuo aggiornamento su https://www.emiliaromagnacultura.it/, il portale della cultura in Emilia-Romagna.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.