L’Emilia-Romagna verso il milione di dosi antinfluenzali somministrate, vaccinato il 60,3% degli over 65. Quarta dose anti-Covid ricevuta dal 20,9% degli over 12, oltre 710mila persone

L’Emilia-Romagna si avvia a raggiungere il traguardo del milione di dosi somministrate per la campagna vaccinale antinfluenzale 2022-2023, organizzata dalla Regione in collaborazione con le Aziende sanitarie territoriali.

Dal 24 ottobre 2022, data di avvio della campagna, e fino a ieri, martedì 17 gennaio 2023, sono state infatti 923.327 le persone che hanno ricevuto il vaccino contro l’influenza.

Dato che comprende una vasta platea di popolazione, dai neonati a partire dai 6 mesi di vita fino alle persone di età avanzata, e che colloca l’Emilia-Romagna tra le regioni italiane con il più alto tasso di copertura vaccinale della popolazione.  

“I numeri- commenta l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Raffaele Donini – attestano che siamo tra le regioni più virtuose a livello nazionale per la vaccinazione, sia contro l’influenza stagionale, sia anti-Covid. Un risultato che testimonia il grande senso di responsabilità degli emiliano-romagnoli. Le due campagne, per le quali ringrazio tutto il personale impegnato, stanno procedendo- continua Donini-, ma occorre accelerare ulteriormente: è importante fare la quarta dose contro il Covid e il vaccino antinfluenzale, soprattutto in caso di persone fragili”.

  • Vaccino antinfluenzale: l’andamento delle vaccinazioni per ambito territoriale

A chi è destinata la vaccinazione antinfluenzale gratuita
La vaccinazione antinfluenzale viene offerta gratuitamente alle persone di età pari o superiore a 60 anni, con particolare riguardo a operatori e ospiti di strutture assistenziali, con o senza patologie croniche; donne in gravidanza, indipendentemente all’età gestazionale o in post partum; medici e personale sanitario di assistenza nelle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali; soggetti di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti; persone rientranti nella fascia d’età 6 mesi-59anni con patologie croniche che espongono ad elevato rischio di complicanze o di ricoveri correlati all’influenza (compresi i conviventi).
La lista prosegue con gli addetti ai servizi pubblici di primario interesse collettivo (forze dell’ordine e protezione civile, Vigili del fuoco, Carabinieri, Militari e Polizia municipale; personale dei trasporti pubblici, delle poste e delle comunicazioni, volontari dei servizi sanitari di emergenza e dipendenti della pubblica amministrazione che svolgono servizi essenziali); personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani; volontari in ambito sociosanitario e donatori di sangue.
Su richiesta degli interessati, è prevista la gratuità anche per bambini sani dai 6 mesi ai 6 anni.

Analizzando la ripartizione per ambito territoriale, l’Ausl Romagna ha somministrato 218.151 dosi antinfluenzali; seguono Bologna con 199.471 dosi, Modena 147.113, Reggio Emilia 99.711, Parma 87.743, Ferrara 80.728, Piacenza 60.370, infine Imola, con 30.040 dosi somministrate. 

Bologna si registra la più alta percentuale di copertura vaccinale degli over 65, con il 64,5%, seguita da Imola (63,6%), Modena (61,5%), Reggio Emilia (60,6%), Ferrara e Piacenza, entrambe con il 59%; poi Parma (58%) e Romagna (57,6%).        

  • I numeri della campagna anti-Covid

Prosegue intanto in Emilia-Romagna anche la campagna di vaccinazione anti Covid-19, che ha già toccato il 94,7% di copertura della popolazione over 12 per il ciclo primario (due dosi). Si punta ora ad accelerare sulle quarte dosi che, dato aggiornato al 13 gennaio, sono già state somministrate a 710.226 persone, pari al 20,9% delle persone vaccinabili con la quarta dose, cioè dai 12 anni in su. Una percentuale tra le più alte a livello nazionale.

Disaggregando i numeri per fasce di età, ha già ricevuto la quarta dose il 60,2% degli over 80 (223.133); il 45,4% (206.323) nella fascia di età 70-79 anni e il 29,5% (165.914) nella fascia 60-69 anni. Si ferma al 4,4%, corrispondente a 114.856 persone, la percentuale di copertura vaccinale tra i cittadini dai 12 ai 59 anni.

Rispetto all’andamento della somministrazione della quarta dose anti-Covid sul territorio, prima è Ferrara, che ha già vaccinato il 24,4% degli over 12 (65.335 persone), davanti a Modena e Imola, a pari merito con il 22,4% (rispettivamente 129.147 e 24.336 vaccinati). Seguono l’Ausl di Bologna (22,1%, 168.526 soggetti), l’Ausl di Reggio Emilia (20%, 80.972), l’Ausl di Romagna e di Parma, entrambe con il 19,4% (rispettivamente 142.578 e 63.709 vaccinati). Infine l’Ausl di Piacenza, che ha raggiunto il 18,8% di copertura con la quarta dose di vaccino, già somministrata a 35.623 assistiti over 12.  

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.