MANTOVA – PRESENTATA LA RASSEGNA “SERE D’ESTATE A PALAZZO”. Esedra di Palazzo d’Arco dal 7 giugno al 2 luglio

Si svolgerà da venerdì 7 giugno a giovedì 25 luglio nell’affascinante cornice dell’Esedra di Palazzo d’Arco a Mantova la seconda edizione della rassegna teatrale dal titolo “Sere d’Estate a Palazzo – prosa, musica e danza”.

SERE D'ESTATE A PALAZZO AMB_0018

Il cartellone di questa serie di sedici appuntamenti che termineranno il 25 luglio 2019 è stato presentato giovedì 30 maggio nella sala degli Antenati alla presenza di: Francesca Campogalliani presidente dell’Accademia “Francesco Campogalliani” che aveva con se l’attore, scenografo e costumista, Diego Fusari e il direttore artistico della rassegna, Maria Grazia Bettini, Giovanni Buvoli, vice sindaco di Mantova, Livio Giulio Volpi Ghirardini e Italo Scaietta, rispettivamente presidente della Fondazione Palazzo d’Arco e critico e storico della medesima. Continua a leggere

MANTOVA – FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA, 2 GIUGNO: STORIA, SIGNIFICATO E MOMENTI MUSICALI

2 Giugno 2019 Festa della Repubblica ItalianaL’Istituto Mantovano di Storia Contemporanea collabora alle celebrazioni organizzate dalla Prefettura di Mantova che si concluderanno presso l’aula magna del Conservatorio “L. Campiani” alle ore 19.00. In particolare l’Istituto ha predisposto una serie di brani, che saranno letti da Francesca Campogalliani e inframmezzati da momenti musicali, sul tema: La cittadinanza femminile dalla Nazione alla Repubblica (1861-1946).

Conservatorio-Mantova-festa-della-Repubblica 2018.jpgLe letture scelte ripercorrono il lungo camino compiuto dalle donne per la conquista del diritto al voto, partendo dall’Unità d’Italia e dai movimenti suffragisti, con un focus particolare sulla situazione mantovana. I brani, in parte già utilizzati nel corso di aggiornamento per insegnanti La cittadinanza femminile dal suffragismo alla Costituzione, organizzato dall’Istituto stesso nell’anno scolastico 2017-2018, sono tratti da fonti archivistiche e bibliografiche. Continua a leggere

MANTOVA, TEATRO BIBIENA: CONCORSO INTERNAZIONALE “GIOVANI TALENTI PER LA LIRICA” PREMIO ETTORE CAMPOGALLIANI

Si è tenuta nella Sala Consiliare del Comune di Mantova la presentazione della seconda edizione del Concorso internazionale di Canto, “Giovani talenti per la lirica”, il cui primo premio viene assegnato alla memoria del celebre concittadino Ettore Campogalliani, musicista e didatta di fama internazionale che si terrà il 24 e  25 maggio al Teatro Bibiena di Mantova.

Giovani talenti per la lirica

La manifestazione è stata presentata dai direttori artistici Angelo Manzotti e Lelio Capilupi, da Francesca Campogalliani e dal vicesindaco Giovanni Buvoli,

Una giuria prestigiosa (presidente sarà Leone Magiera, conosciutissimo come pianista e direttore preferito da Luciano Pavarotti) valuterà i candidati nella sede del Teatro Bibiena di Mantova, dove alle ore 21.00 di sabato 25 maggio avverrà la finale in forma di concerto aperto al pubblico. Un altro concerto dei vincitori si terrà sabato 29 giugno nella Palazzina di Caccia dei Gonzaga a Bosco Fontana (Marmirolo).  Continua a leggere

MANTOVA – L’ACCADEMIA CAMPOGALLIANI PORTA IN SCENA AL D’ARCO “ASSENZE” di PETER FLOYD

Sabato 9 febbraio alle ore 20,45 al Teatrino di Palazzo D’Arco debutterà il quarto spettacolo ella stagione teatrale dell’Accademia Teatrale Campogalliani 2018-2019: “ASSENZE” testo contemporaneo  di Peter Floyd, per la regia di Mario Zolin.

mario zolin e francesca campogalliani

Direttamente da Boston, sarà presente alla prima, l’autore Floyd per assistere alla rappresentazione della storica compagnia mantovana e la traduttrice Antonia Brancati, figlia dello scrittore Vitaliano Brancati e dell’attrice Anna Proclemer. Continua a leggere

MANTOVA – Al Bibiena, il Teatro e la Musica della Shoah con l’Accademia Campogalliani e il Conservatorio Campiani

Domenica 27 dicembre alle ore 21 al Teatro Bibiena il conservatorio di Mantova “Lucio Campiani” e l’Accademia Teatrale Campogalliani celebreranno la giornata della memoria con uno spettacolo di musica e prosa di grande valore sociale ed artistico, ad ingresso gratuito su prenotazione.

L’impegno del Conservatorio di Musica “Lucio Campiani” nella celebrazione della Giornata della Memoria della Shoah è consuetudine fondante del suo progetto culturale e della sua missione. Accanto all’istituzione musicale mantovana è presente sin dall’inizio nella coproduzione artistica proposta e nel progetto culturale complessivo il Liceo Musicale e Coreutico “Isabella d’Este” e l’Accademia Teatrale “Francesco Campogalliani”. Continua a leggere

MANTOVA – L’ACCADEMIA TEATRALE CAMPOGALLIANI AL TEATRO D’ARCO DA VENERDÌ 18 GENNAIO CON “IL FANTAMA DI CANTERVILLE”

Dopo il grande successo ottenuto con il “Canto di Natale” di Charles Dickens, che è stato rappresentato per ben 28 repliche per un totale di oltre 2.000 spettatori, la stagione teatrale dell’Accademia Teatrale Campogalliani al Teatrino di Palazzo D’Arco prosegue con un altro grande autore della letteratura anglosassone: Oscar Wilde con “Il Fantasma di Canterville” nella versione teatrale di Chiara Prezzavento.

IL FANTAMA DI CANTERVILLE.jpg

Anche per questo lavoro le richieste sono state talmente numerose, che la storica compagnia mantovana ha deciso di riproporre per la terza volta lo spettacolo per tre settimane consecutive, dal 18 gennaio al 2 febbraio con repliche ogni venerdì e sabato sera alle ore 20,45 e la domenica pomeriggio alle ore 16, eccezion fatta per domenica 27 gennaio in cui, per celebrare la Giornata della Memoria, verrà proposta al pubblico la drammatizzazione di  “Processo a Dio” di Stefano Massini. Continua a leggere

MANTOVA – I LUNEDÌ DEL D’ARCO: L’ACCADEMIA CAMPOGALLIANI porta in scena IL PIFFERAIO MAGICO di Michael Ende

Penultimo appuntamento de I Lunedì del D’Arco. Lunedì 19 novembre alle ore 21,00 al Teatrino D’Arco quinto evento del ciclo “Dentro le fiabe”, serate che quest’anno l’Accademia Teatrale “Francesco Campogalliani” di Mantova ha dedicato alle fiabe, più o meno conosciute, raccontate e analizzate anche in relazione ai risvolti psicologici e psicanalitici presenti nei personaggi e nelle situazioni trattate.

pifferaio-pezzato-della-città-di-hamelin-con-i-ratti.jpg

La rappresentazione in programma è quella de “Il Pifferaio Magico” di Michael Ende, denominata dall’autore stesse anche “Danza macabra” per la regia di Maria Grazia Bettini. Continua a leggere

MANTOVA – L’ACCADEMIA CAMPOGALLIANI DEBUTTA AL TEATRINO D’ARCO con “CANTO DI NATALE” di Charles Dickens

Sabato 10 novembre alle 20,45 al Teatrino di Palazzo D’Arco la stagione teatrale 2018-2019 del 72° anno di attività dell’Accademia Francesco Campogalliani prosegue in grande stile con il debutto dello spettacolo “Canto di Natale” di Charles Dickens nella traduzione e riduzione teatrale curata da Chiara Prezzavento,  per la regia di Maria Grazia Bettini.

CANTO DI NATALE 2

CANTO DI NATALE: IL CAST DEGLI ATTORI DELL’ACCADEMIA TEATRALE FRANCESCO CAMPOGALLIANI DI MANTOVA

Quest’anno la scelta è caduta su un classico della narrativa inglese con l’intento  di mettere in scena una favola di rinascita morale dell’individuo, in una società come la nostra dove stiamo seppellendo l’amore verso il prossimo e mostrando i peggiori lati della nostra umanità. Continua a leggere

MANTOVA – I LUNEDÌ DEL D’ARCO: IL 29 OTTOBRE VA IN SCENA PUCK DELLE COLLINE di Rudyard Kipling

 

FRANCESCA CAMPOGALLIANI ATTRICE.jpg

Sempre affollatissimo il Teatrino D’Arco nelle serate dei Lunedì del D’Arco quest’anno dedicati alle fiabe raccontate e analizzate anche  in relazione ai risvolti psicologici e psicanalitici presenti nei personaggi e nelle situazioni trattate

Il terzo appuntamento in calendario previsto per lunedì 29 ottobre, sempre alle ore 21, ha come titolo “Puck delle colline” una narrazione che assembla due fiabe scritte da Rudyard Kipling ad opera di Chiara Prezzavento, scrittrice ed editor mantovana che sarà anche la regista della serata. Continua a leggere

MANTOVA – MUSEO DIOCESANO: “PIENA DI GRAZIA”. PARTONO GLI EVENTI COLLATERALI ALLA MOSTRA

Bernardino CampiPIENA DI GRAZIA è una rassegna di trenta opere, che spaziando dal IX al XIX secolo attestano da un lato eccellenze dell’arte, e dall’altro il persistere nel tempo dell’attenzione a un soggetto basilare della fede cristiana.

Proprio per questo, l’esposizione riveste particolare rilevanza sotto il profilo religioso, consentendo di richiamare temi quali l’ingresso nel mondo del Figlio di Dio e quindi la redenzione dell’umanità, nonché il maggiore titolo di gloria di Maria, la sua divina maternità. Parrocchie e associazioni, gruppi catechistici e di preghiera, possono trovare nella mostra occasioni e stimoli a celebrare con maggiore consapevolezza le festività natalizie. Continua a leggere