MANTOVA – FESTA DELLA REPUBBLICA ITALIANA, 2 GIUGNO: STORIA, SIGNIFICATO E MOMENTI MUSICALI

2 Giugno 2019 Festa della Repubblica ItalianaL’Istituto Mantovano di Storia Contemporanea collabora alle celebrazioni organizzate dalla Prefettura di Mantova che si concluderanno presso l’aula magna del Conservatorio “L. Campiani” alle ore 19.00. In particolare l’Istituto ha predisposto una serie di brani, che saranno letti da Francesca Campogalliani e inframmezzati da momenti musicali, sul tema: La cittadinanza femminile dalla Nazione alla Repubblica (1861-1946).

Conservatorio-Mantova-festa-della-Repubblica 2018.jpgLe letture scelte ripercorrono il lungo camino compiuto dalle donne per la conquista del diritto al voto, partendo dall’Unità d’Italia e dai movimenti suffragisti, con un focus particolare sulla situazione mantovana. I brani, in parte già utilizzati nel corso di aggiornamento per insegnanti La cittadinanza femminile dal suffragismo alla Costituzione, organizzato dall’Istituto stesso nell’anno scolastico 2017-2018, sono tratti da fonti archivistiche e bibliografiche.

In particolare si accenna a Beatrice Sacchi, che si era iscritta nelle liste elettorali per le elezioni politiche a Mantova, sulla base dello statuto albertino, il quale non conteneva un divieto esplicito al voto femminile. Il suo gesto aprì una vasta campagna e alla sua azione dimostrativa seguirono iscrizioni di donne in molte città italiane, accolte dalle commissioni elettorali, ma rigettate dalle sentenze delle corti d’appello con l’eccezione di quella di Ancona, presieduta dal giurista mantovano Lodovico Mortara, poi annullata
dalla Cassazione. Si fa quindi riferimento al lavoro delle 21 madri costituenti e al loro contributo alla stesura dell’articolo 3 della Costituzione: “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge…” e dell’articolo 48: “Sono elettori tutti i cittadini, uomini e donne, che hanno raggiunto la maggiore età. Il voto è personale ed eguale, libero e segreto. Il suo esercizio è dovere civico…“.

Altri brani sono tratti da pubblicazioni di Alba de Cespedes, Anna Rossi Doria (Diventare cittadine. Il voto alle donne in Italia, Firenze 1998), Maria Teresa Sega (La Liberazione si è fermata sulla porta di casa, in V. Catania, Donne partigiane, Verona 2008), Maria Ruggenini (Le donne mantovane nella Resistenza, atti del convegno, Mantova 1965).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.