MANTOVA, PALAZZO SOARDI – INCONTINENZA SENZA SEGRETI: INCONTRO PUBBLICO CON GLI SPECIALISTI

incontinenzaGiovedì 27 giugno, alle 17.00, nella sala degli Stemmi di Palazzo Soardi (Via Frattini 60, Mantova), si terrà un incontro aperto alla popolazione dal titolo Incontinenza senza segreti.  L’evento, a ingresso gratuito, è una delle iniziative che ASST mette a disposizione per informare e sensibilizzare la cittadinanza sulle tematiche sanitarie.

Al meeting, promosso dalla struttura di Ostetricia e Ginecologia del Poma, diretta da Paolo Zampriolo, saranno presenti specialisti per rispondere alle domande più frequenti in tema di incontinenza.

PROGRAMMA

Presentazione e saluti
Epidemiologia ed incontinenza urinaria da sforzo – Paolo Zampriolo, Direttore Ostetricia e Ginecologia Mantova
Incontinenza da urgenza – Stefano Guatelli, Urologia Mantova
Incontinenza fecale – Luigi Boccia, Direttore Dipartimento Chirurgico Ortopedico
L’anziano incontinente – Francesco Ferraro, Direttore Dipartimento Riabilitazione
Il ruolo della medicina di base
L’offerta di servizi dell’ASST Mantova
Discussione domande del pubblico

MANTOVA – PRESENTATO IN COMUNE INTERNO VERDE. PALAZZI: facciamo appello ai cittadini e ai privati di partecipare per aprire le porte dei loro giardini alla città

INTERNO VERDE – Sabato 14 e domenica 15 settembre a Mantova: due giorni dedicati ai curiosi, a quelli che davanti a un portone chiuso iniziano a sognare i giardini che non possono vedere. A settembre per la prima volta i meravigliosi giardini segreti di Mantova apriranno eccezionalmente al pubblico, grazie al festival Interno Verde: un weekend per esplorare l’anima più rigogliosa del centro storico, un fitto arcipelago vegetale ricco di suggestioni e ricordi, attraverso i quali è possibile leggere la storia, i cambiamenti e i vissuti della città.

Festival Interno Verde4.jpgLa nuova manifestazione cittadina è stata presentata, venerdì 7 giugno, nella sala Consiliare del Comune di Mantova dal sindaco Mattia Palazzi, dal presidente dell’associazione Ilturco Riccardo Gemmo, dal direttore della Fondazione Palazzo Te Stefano Baia Curioni, dal presidente dell’associazione Amici di Palazzo Te Italo Scaietta e da Stefania Accordi della cooperativa Alkemica. Continua a leggere

MANTOVA – Isabella d’Este e Francesco Gonzaga. I segreti di una coppia: MARILENA DOLCI a CASA ANDREASI 

Isabella e Francesco Gonzaga
Molti aderenti all’Associazione per i monumenti domenicani si dedicano ad attività o ricerche che li rendono esperti in singole discipline, alcuni hanno hobby cui si applicano con professionalità. Marilena Dolci, appassionata di ricerche d’archivio, presenta il suo nuovo libro dal titolo Isabella d’Este e Francesco Gonzaga.  I segreti di una coppia 

(Ed. Sometti), Giovedì 29 marzo ore 17.30 a Casa Andreasi, Mantova via Frattini 9.  
Isabella d’Este e il marito Francesco II Gonzaga sono figure centrali del Rinascimento italiano. Su di loro sembra sia stato detto tutto: lei donna elegante, maître à penser di bell’aspetto, colta mecenate e raffinata collezionista; lui importante uomo d’arme, la cui gloria è legata alla battaglia di Fornovo, e marito poco incline alla fedeltà coniugale.

MANTOVA – ISABELLA D’ESTE e FRANCESCO GONZAGA: I SEGRETI DI UNA COPPIA raccontati in un libro scritto da MARILENA DOLCI

d'este-gonzaga.jpg

Venerdì 23 febbraio alle 17,30 presso la Libreria Ibs+Libraccio di MANTOVA (via Verdi 50) MARILENA DOLCI presenta il suo ultimo romanzo storico dal titolo ISABELLA D’ESTE e FRANCESCO GONZAGA – I segreti di una coppia (1490-1496) (Editoriale Sometti).

Su Isabella d’Este e Francesco Gonzaga, figure di primo piano del Rinascimento mantovano e italiano, pare sia già stato detto tutto; eppure il libro di Marilena Dolci riesce ad aggiungere un ulteriore tassello alla loro storia osservando, grazie a lettere autografe e documenti d’archivio, la dimensione intima e privata dei primi anni di un matrimonio importante ma non privo di spine.

La studiosa Marilena Dolci coinvolgerà il pubblico nel raccontare la storia dei signori di Mantova sulla scorta di documenti del periodo e delle sue stesse ricerche negli Archivi cittadini. Con l’autrice interviene l’editore Nicola Sometti.