LE PARETI DELLE MERAVIGLIE. CORAMI DI CORTE TRA I GONZAGA E L’EUROPA” – MOSTRA A PALAZZO TE DI MANTOVA

Fondazione Palazzo Te presenta la mostra Le pareti delle meraviglie. Corami di corte tra i Gonzaga e l’Europa, a Palazzo Te a Mantova dal 26 marzo al 26 giugno 2022, che indaga e riscopre l’eccezionalità dei preziosi apparati decorativi in cuoio che nel Rinascimento adornavano gli ambienti dei palazzi delle più importanti corti europee, esprimendone il lusso e la grandezza.

Continua a leggere

L’ARTISTA PAOLO CAVINATO ALLO SPAZIO TE PRESTA IL VOLUME “LIMEN. PAOLO CAVINATO”

Lunedì 6 dicembre 2021 – ore 18.00

MANTOVA – In occasione dell’esposizione dedicata a Paolo Cavinato in corso a Palazzo Te, lunedì 6 dicembre alle ore 18:00 presso lo Spazio Te sarà presentato il volume “Limen. Paolo Cavinato”, che raccoglie una selezione delle opere dell’artista mantovano rappresentative della sua produzione più recente. La presentazione del volume viene anticipata da una visita guidata con l’artista alla mostra “Sonografie. Limen”, allestita nei Tinelli di Palazzo Te, Mantova dalle ore 17:30 alle 18:00.

Continua a leggere

SUPERCARD CULTURA A NATALE TI PREMIA CON LA LOTTERIA DI FONDAZIONE PALAZZO TE

MANTOVA – Supercard Cultura a Natale ti premia! Fino al 15 dicembre acquista o regala Supercard Cultura e partecipa all’estrazione della lotteria di Natale messa in palio da Fonfazione Palazzo Te.

La lotteria di Natale di Fondazione Palazzo Te premia i possessori di Supercard Cultura con una visita guidata del Museo di Palazzo Te con il direttore della Fondazione, Stefano Baia Curioni, in occasione dell’anteprima dell’esposizione del dipinto “Venere con Amorino al naturale” del Moretto – venerdì 17 dicembre alle ore 18:00.

Continua a leggere

CUCIRE IL TEMPO. L’ARTE COME TESSITURA DEL QUOTIFIANO: PESCHERIE DI GIULIO ROMANO

Al tema dell’arte come tessitura del quotidiano è dedicato il progetto espositivo Cucire il tempo, curato da Stefano Baia Curioni e Melina Mulas, che inaugura le Pescherie di Giulio Romano a Mantova come spazio espositivo, dopo i recenti interventi di restauro che hanno restituito alla città il prezioso monumento del Maestro manierista.

Continua a leggere

CUCIRE IL TEMPO. L’ARTE COME TESSITURA DEL QUOTIDIANO – MANTOVA, PESCHERIE DI GIULIO ROMANO DAL 7 SETTEMBRE

Al tema dell’arte come tessitura del quotidiano è dedicato il progetto espositivo Cucire il tempo,curato da Stefano Baia Curioni e Melina Mulas, che inaugura le Pescherie di Giulio Romano a Mantova come spazio espositivo, dopo i recenti interventi di restauro che hanno restituito alla città il prezioso monumento del Maestro manierista.

A partire da una riflessione sul lavoro di Maria Lai, la mostra raccoglie e presenta al pubblico la ricerca di sei artiste italiane: Sonia Costantini e Maria Lai (7 – 26 settembre 2021), Marta Allegri e Irene Lanza (28 settembre – 17 ottobre 2021), Rosanna Bianchi Piccoli e Antonella Zazzera (19 ottobre – 7 novembre 2021).

Continua a leggere

CULTURA E SPETTACOLO: le istituzioni a confronto nella prima giornata degli STATI GENERALI MONDO LAVORO in diretta online da PARMA

«Se è viva la cultura, è viva la democrazia»:
le parole dell’assessore della Capitale Italiana
della Cultura 2020+21.

MICHELE GUERRA , ASSESSORE ALLA CULTURA COMUNE DI PARMA

Inaugurati lunedì 21 giugno in diretta dal Palazzo del Governatore di Parma, Capitale Italiana della Cultura 2020+21, gli Stati Generali Mondo Lavoro della Cultura e dello Spettacolo hanno dato la parola alle istituzioni per un confronto su proposte e idee utili a riavviare e sostenere il settore. Punto di partenza, la stesura di una nuova legge per la dignità del lavoro culturale, secondo l’assessore alla Cultura del Comune di Firenze, Tommaso Sacchi. Obiettivo: porre rimedio alla precarietà endemica iscritta nello Statuto del lavoro di questo settore che raccoglie 1,5 milioni di occupati.

Continua a leggere

MANTOVA – PRESENTATA LA SUPERCARD CULTURA 2021: ARTE A DISMISURA

Sabbioneta entra a far parte di Supercard Cultura 2021, l’abbonamento museale che consente di visitare per un anno Palazzo Te e i musei civici, Palazzo d’Arco e ora anche il Teatro all’Antica della città fortezza, riconosciuta insieme a Mantova Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’Unesco.

da sx: Italo Scaietta, Marco Pasquali, Mattia Palazzi, Stefano Baia Curioni

Riservata a tutti i cittadini di Mantova e provincia, la Supercard Cultura dà diritto di poter fruire del proprio patrimonio artistico al costo simbolico di 1 euro al mese e di diventarne ambasciatori: oltre agli ingressi illimitati ai musei e alle mostre temporanee comprese nell’iniziativa, la card include numerose agevolazioni, tra cui riduzioni e occasioni speciali per assistere agli eventi artistico-culturali della città.

Continua a leggere

VENERE A PALAZZO TE di CLAUDIO CIERI VIA, IN LIBRERIA IL VOLUME PUBBLICATO DA TRE LUNE

Da domani, giovedì 13 maggio 2021 in libreria il volume Venere a Palazzo Te a cura di Claudia Cieri Via, edito da Tre Lune con il contributo di Gruppo Tea in occasione della mostra Il mito di Venere a Palazzo Te, prima tappa del programma espositivo annuale di Fondazione Palazzo Te dedicato alla dea della bellezza e della rinascita.

Continua a leggere

PALAZZO TE, VENERE DIVINA. Armonia sulla terra: In attesa dell’apertura al pubblico ecco i video racconti sul portale Mnemosyne

Nell’attesa di poter aprire la prima tappa del progetto VENERE DIVINA. Armonia sulla terra con la mostra Il mito di Venere a Palazzo Te, dedicata alle raffigurazioni della Dea disseminate nelle sale della residenza gonzaghesca, la Fondazione Palazzo Te presenta al pubblico un programma di approfondimenti video sul mito di Venere come rappresentazione del senso di rinascita dall’antichità fino ai tempi moderni.

Continua a leggere

MOSTRA VENERE DIVINA: PALAZZO TE ACCOGLIE LE PRIME DUE IMPORTANTI OPERE LEGATE A GIULIO ROMANO

Sono arrivate oggi (16 marzo) a Palazzo Te le prime due opere del progetto espositivo annuale Venere divina. Armonia sulla terra, in prestito da Palazzo Ducale di Mantova. Si tratta della scultura di Afrodite velata, appartenuta a Giulio Romano, fonte di ispirazione della Venere in stucco della Camera del Sole e della Luna a Palazzo Te, e dell’arazzo Venere, un satiro e putti che giocano eseguito da tessitori fiamminghi su disegno dello stesso artista.

Continua a leggere