MARMIROLO – nuova idrovora per la Protezione Civile

Un momento della presentazione La nuova idrovora

di Paolo Biondo

Un’idrovora che riesce a recuperare circa 750m³/h di acqua in caso di esondazioni o allagamenti o ancora inondazioni è entrata a far parte in questi giorni del parco attrezzature della Protezione Civile di Marmirolo.

Il gruppo di volontari guidato da Aldo Piazza, che hanno come principale punto di riferimento il Comune, ha presentato ieri alla cittadinanza di Marmirolo il nuovo mezzo a disposizione.

Alla cerimonia hanno presenziato tra gli altri il sindaco, Paolo Galeotti, il consigliere delegato al tema, Roberto Marchini, e la responsabile comunale del settore Enrica Grazioli.

Il gruppo di volontari della Protezione Civile di Marmirolo

Visibilmente entusiasta ed orgoglioso del risultato conseguito il responsabile del gruppo dei volontari della Protezione Civile di Marmirolo, Aldo Piazza, ha ringraziato tutti coloro che si sono prodigati in questi anni affinché il loro operato potesse raggiungere gli obiettivi previsti.

L’esperienza dei 17 addetti locali della Protezione Civile è nata sei anni orsono e sin d’allora a sostenere il loro impegno sono state le amministrazioni che si sono susseguite compresa, ovviamente, quella attuale. Per loro, che hanno scelto di specializzarsi negli interventi di soccorso in tutti quei casi un cui l’elemento acqua è quello che determina i rischi maggiori per il territorio e le persone, ora l’obiettivo è quello di riuscire a completare entro l’anno il parco delle attrezzature d’intervento.

In particolare si punterà all’acquisizione di una tenda attrezzata pronta all’uso nel giro di pochi secondi; utilizzabile per seguire i lavori di ripristino della normalità.

Altro dato ribadito da Aldo Piazza è quello inerente alla possibilità di aumentare il gruppo dei volontari e di poter trovare nuovi sostenitori che con le loro risorse, da far pervenire al Comune con un bonifico nel quale è specificato il beneficiario del gesto, consentano di acquistare gli strumenti mancanti.

Anche il primo cittadino, Paolo Galeotti, non ha nascosto il proprio orgoglio per l’esempio che stanno fornendo alla comunità queste persone.

L'opera di Roberto Piazza tra le mani di Antonio PiazzaMomento di particolare impatto emozionale è avvenuto quando Antonio Piazza, ex preside dell’Istituto Artistico “A. Dal Prato” di Guidizzolo e di Mantova, ha consegnato alle autorità presenti una copia dell’opera, un’incisione creata con la tecnica della punta a secco, molto significativa in quanto racchiude il valore sociale ed umano del ruolo della Protezione Civile, realizzata dall’artista locale Roberto Piazza.

Con questo evento ed anche con la tradizionale cena di solidarietà svoltasi ieri sera lungo via Tasselli, con una massiccia partecipazione di marmirolesi, si è conclusa l’iniziativa denominata “La Palestra del volontariato”. Una rassegna che da una settimana a questa parte ha posto l’accento sul valore dell’opera svolta sul territorio e nella comunità locale dalle persone impegnate a vario titolo nel mondo del volontariato.

Rispondi