BARDELLE di SAN BENEDETTO PO – Ho fatto 40 con Wainer Mazza

IMG_8164

Pabian

Ci sono tanti modi per festeggiare un traguardo significativo della propria vita.

Un traguardo che va molto al di là del semplice vivere quotidiano mescolato tra i propri compaesani.

Per chi come Wainer Mazza ha scelto di esprimere, di raccontare, di far apprezzare il fascino e il valore umano di quella mantovanità che sa fare storia, cultura e sociale poter festeggiare quarant’anni di attività artistica in tale ambito non è certo cosa di poco conto.

IMG_7992

Il suo cammino, iniziato negli anni settanta, dopo un’esperienza canora in ambito nazionale che gli ha dato la possibilità di comprendere le proprie potenzialità, ha scandito, per alcuni versi, sul territorio mantovano i tempi di una costante crescita da parte di molte persone dell’interesse, della passione e della voglia di non dimenticare tutto ciò che può essere racchiuso nel termine “mantovanità”. Il suo intento è stato ed è ancor oggi quello di valorizzare anche in una stagione in cui le contaminazioni culturali e di tradizione hanno allargato di molto i confini del singolo, quelle che sono le radici di un popolo, quello mantovano.

IMG_8041

Dalla sua penna sono uscite canzoni, poesie e testi letterari ai quali si sono aggiunti videoclip che consentono anche e soprattutto alle nuove generazioni di comprendere come attraverso questi strumenti si possa apprezzare il passato dando un giusto entusiasmo al futuro.

Festa, quindi, si diceva in apertura e fasta sia.

IMG_8142

Sabato 13 giugno, infatti, alla “Casa di Ros” di Zelino Vincenzi, a Bardelle di San Benedetto Po ,Wainer Mazza ha festeggiato con amici ed estimatori il suo quarantennale di attività.

Per l’occasione vi sono stati interventi musicali e poetici, nonché critici, presentati da Paolo Biondo che ha avuto il compito di testimoniare il prestigioso traguardo raggiunto dal cantastorie di Motteggiana.

IMG_8155

Egli, in definitiva ha chiamato a sé tutti i personaggi più o meno noti della mantovanità, ma anche amicizie consolidate in ambito provinciale e non solo, che lo hanno supportato e seguito in questo percorso a sostegno della parlata dialettale e della tradizione popolare mantovana.

La prossima tappa sarà a Fossato di Rodigo, sabato 20 giugno e anche in quella occasione numerosi saranno i nomi illustri della tradizione culturale e popolare mantovana che faranno festa al Menestrello del Po.

Foto di Bruno Melli

Annunci

Rispondi